Lorenzo_1312

Un ottimo finale di stagione per Bierremotorsport-SportAuto Manicardi

Il team di Modena conclude un memorabile 2016 con la vittoria del maranellese Grani nel Trofeo Italia Rally Junior del Motor Show (foto) e con il più che positivo esordio dei trentini Gonzo-Pintarelli sulla terra del Prealpi Master Show.

Non poteva terminare in modo migliore, l’annata di Bierremotorsport-SportAuto Manicardi. L’impegnativo, ultimo fine settimana agonistico della compagine guidata da Ivano Berselli e Marcello Manicardi ha visto la Peugeot 208 biancorossa dapprima svettare nella prestigiosa vetrina del Motor Show, poi concludere con un brillante piazzamento la quarta prova del Raceday Challenge Terra, sugli sterrati trevigiani del Prealpi Master Show.

Il week-end si è aperto al Motor Show di Bologna, dove Bierremotorsport-SportAuto Manicardi ha schierato la sua Peugeot 208 per il 22enne pilota di Maranello Lorenzo Grani. Il giovane modenese ha chiuso la sua grande stagione sul gradino più alto del podio del Trofeo Italia Rally Junior, riservato alle vetture di classe R2. Pur se sfidato da piloti di maggior esperienza e comprovato talento, Grani ha dettato legge, portando la ‘sua’ 208 – come sempre preparata con cura certosina dallo staff del direttore tecnico Marcello Manicardi – ad imporsi in tutte le sfide ad eliminazione diretta, sino a conquistare un perentorio successo nella finalissima. Quella messa in scena nella mitica Area 48 del Motor Show è stata un’autentica prova di forza, ad ennesima dimostrazione dell’altissimo livello competitivo raggiunto da team e pilota.

E mentre Grani iniziava le meritate vacanze invernali, il team faceva rotta su Sernaglia della Battaglia, dove domenica si è corso il Prealpi Master Show, quarta prova del Raceday Challenge Terra. Nell’atipica e caratteristica gara che si snodava, come da tradizione, tra i vigneti ai piedi delle Prealpi trevigiane, Bierremotorsport-SportAuto Manicardi ha portato al debutto sulle strade bianche il giovanissimo equipaggio trentino composto da Francesco Gonzo e Silvia Pintarelli. Il 20enne pilota di Borgo Valsugana, alla quarta gara ed al terzo rally di questa sua stagione d’esordio, ha mostrato incoraggianti progressi nel corso di questa Ronde su terra, migliorando prova dopo prova i propri riscontri cronometrici, palesando interessanti attitudini che meritano di essere sviluppate in futuro.

Completata l’ultima fatica di una stagione che ha visto Bierremotorsport-SportAuto Manicardi prendere parte ad una quindicina di competizioni, a Marcello Manicardi non resta che ripercorrere quest’ultimo week-end agonistico: “Vincere al Motor Show è qualcosa di magnifico, quasi come rivincere di nuovo il campionato – esclama il direttore tecnico biancorosso -. E’ un risultato inatteso, anche perché è il tipo di gara che non si addice particolarmente al nostro pilota. Ma abbiamo preparato questo appuntamento a lungo, sotto ogni aspetto, e Lorenzo è stato impeccabile in ogni momento di una manifestazione nella quale era proibito avere cali di concentrazione e commettere la minima sbavatura, pena l’immediata uscita di scena. A facilitare il compito del nostro pilota, una vettura come sempre ‘cucita’ intorno alle caratteristiche di Grani e, cosa che non guasta, al solito aliena a qualunque tipo di problema, cosa che ha permesso a Lorenzo di affrontare la pressione di questa prestigiosa vetrina con la massima serenità e sicurezza. Devo sottolineare come, insieme a Grani, abbiamo saputo gestire al meglio gli pneumatici, traendone sempre il massimo sino alla fine e nel pieno rispetto di un regolamento che, forse, non tutti hanno seguito con analoga scrupolosità. Questa vittoria ci inorgoglisce e premia l’ottimo lavoro svolto da tutto il team e dal nostro, bravissimo pilota. Dopo il Motor Show, c’è stato davvero pochissimo tempo per cambiare l’assetto della vettura in vista del Prealpi Master Show e svolgere pure un primo, breve test introduttivo con il nostro nuovo pilota Francesco Gonzo. Francesco ha affrontato questa sua prima gara sulla terra con una maturità superiore alla sua giovane età ed alla sua ancora limitata esperienza: al Prealpi volevamo che facesse esperienza e lui – coadiuvato dall’altrettanto giovane e brillante Silvia Pintarelli – ha fatto tutto alla perfezione, migliorandosi regolarmente ed acquisendo informazioni importanti. Siamo rimasti molto ben impressionati da questo equipaggio ‘verde’ e, per questo, archiviamo questa partecipazione al Prealpi Master Show con la piena soddisfazione dettata dalla consapevolezza di aver raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati”.