Sperlonga_1212

SPORT, TERRITORIO E TURISMO ALL’8^ RONDE DI SPERLONGA

Una vera festa di fine anno del rallismo nazionale ma anche e soprattutto un’importante occasione per parlare del territorio, favorendone di esso la conoscenza in un periodo destagionalizzato. onvinta ed appassionata l’azione di sostegno delle Amministrazioni locali.

Non solo sport, per il Rally di Sperlonga. In programma per questo fine settimana, 17 e 18 dicembre, la gara è sempre stata intesa anche come un ottimo ed irrinunciabile fattore di crescita sociale ed anche una importante occasione di sviluppo per tutto il territorio pontino. Il Rally a Sperlonga, infatti, è uno degli esempi concreti in ambito nazionale di come gli eventi sportivi siano un ottimo volano di promozione in chiave turistica con ricadute positive sia per l’immagine della città che per gli operatori dell’accoglienza e della ricettività.

Sport, quindi, con le sfide sulla “piesse della Magliana, turismo in un periodo destagionalizzato, cultura e comunicazione dei luoghi. Sono questi i valori aggiunti che l’evento organizzato da Sperlonga Racing ha fatti propri nelle sette precedenti edizioni e che ogni anno si riaffermano sempre più decisi.

Come decisi sono i sostegni che si hanno dalle Amministrazioni Pubbliche, che sono da sempre al fianco del Rally Ronde di Sperlonga, avendone recepito in pieno le potenzialità come veicolo di comunicazione territoriale, per far arrivare il messaggio anche culturale.

“Per noi il Rally è ormai una vera e propria istituzione – ha detto il vice-sindaco di Sperlonga, Francesco Faiola – si tratta di una manifestazione che, oltre a crescere in termini mediatici e di prestigio, rappresenta un volano importante per la destagionalizzazione del turismo”.

Prestigio e territorio: un binomio vincente anche per Antonio Fargiorgio, sindaco di Itri, la cittadina pontina che divide con Sperlonga il tracciato del percorso del rally. “Lo sport sta diventando sempre più un elemento per promuovere anche il territorio e le sue peculiarità” e per noi in particolare quest’anno ben si abbina all’attività del nostro comune che è a capo di un progetto di rete tra le amministrazioni del sud pontino per la valorizzazione degli antichi cammini della via Appia e della via Flacca, territori che appartengono entrambi a Itri e a Sperlonga”

Sulla via Flacca c’è anche il Comune di Gaeta, che anche quest’anno ospiterà la fase del “riordino”. E quest’anno per turisti e piloti, c’è lo spettacolo delle “luminarie dinatale”, progetto attraverso il quale il comune del Golfo sta riscuotendo un notevole successo. “Per noi quest’anno il Rally si inserisce in una grande festa a Gaeta. Che vede le luminarie maggiormente valorizzate con manifestazioni prestigiose come il rally di Sperlonga – commenta il primo cittadino di Gaeta, Cosimo Mitrano – Si tratta di una opportunità per portare il nostro territorio alla ribalta approfittando anche della vetrina internazionale che la manifestazione ci offre”.

IL PROGRAMMA DI GARA

Apertura iscrizioni 17 novembre 2016 08:30

Chiusura iscrizioni 12 dicembre 2016 18:00

Distribuzione road book Hotel Aurora, Sperlonga (LT) 17 dicembre 2016 dalle 08:30 alle 12:30

Targhe e numeri di gara Hotel Aurora, Sperlonga (LT) 17 dicembre 2016 dalle 08:30 alle 12:30

Verifiche sportive ante gara Hotel Aurora, Sperlonga (LT) 17 dicembre 2016 dalle 08:30 alle 12:30

Verifiche tecniche ante gara Piazza Fontana, Sperlonga (LT) 17 dicembre 2016 dalle 09:00 alle 13:00

Pubblic. Elenco vetture e conc/cond ammessi Hotel Aurora, Sperlonga (LT) 17 dicembre 2016 13:30

Parco Partenza Parcheggio Santa Laura, Sperlonga (LT) 17 dicembre 2016 dalle 17:15 alle 18:15

Ricognizioni con vetture di serie 17 dicembre 2016 dalle 14:00 alle 17:00

Partenza Piazza Fontana, Sperlonga (LT) (in ordine inverso) 17 dicembre 2016 19:30

Arrivo Piazza Fontana, Sperlonga (LT) 18 dicembre 2016 18:30

Premiazione Piazza Fontana, Sperlonga (LT) 18 dicembre 2016 sulla pedana d’arrivo

Lo scorso anno, con il record di iscritti arrivato a quota 103 equipaggi, il successo andò al siciliano Alfonso Di Benedetto, in coppia con Abatecola, su una Peugeot 207 S2000.

foto L. D’Angelo.