giornata_1911

SETTIMANA INTENSA PER LA SQUADRA CORSE CITTA’ DI PISA

Un fine stagione esaltante per la Squadra Corse Città di Pisa che ha, martedì scorso, in occasione della Giornata Olimpica del CONI, ricevuto dal Presidente del CONI della Toscana Salvatore Sanzo coadiuvato dal Delegato della Provincia di Pisa Giuliano Pizzanelli un riconoscimento per i suoi vent’anni di attività. Una manifestazione che ha visto coinvolti i migliori interpreti dello sport pisano che si sono distinti in questo quadrienno olimpico. “Ci ha fatto piacere aver avuto l’apprezzamento del CONI che è la casa degli sportivi” ha detto il Presidente Massimo Salvucci ed ha proseguito “un premio ai risultati conseguiti nei campi di gara dove abbiamo raccolto decine di vittorie, ma anche per gli sforzi profusi per promuovere lo sport delle quattro ruote che ci ha visto protagonisti sia in pista che in salita ma soprattutto nei rally che seguiamo in maniera più decisa.” Interviene anche Luca Banti vice-presidente del sodalizio pisano che dice “Oltre chiaramente a seguire le gare dei nostri numerosi conduttori, da mettere in risalto il nostro lavoro di avvicinamento allo sport con quello che è il nostro fiore all’occhiello: il corso co-piloti che è giunto alla ventesima edizione e che ha formato in questi due decenni più di duecentocinquanta navigatori con un alta percentuale che ha intrapreso questo ruolo difficile e importante per puntare in alto”.

Quindi soddisfazione per la Squadra Corse Città di Pisa che sarà impegnata in questo fine settimana alla terza edizione del Rallyday di Pomarance con ben sei equipaggi a partire con il numero 87 il rientrante duo Guerzoni-Salvucci con la Peugeot 205 Rallye, l’esperto equipaggio ritorna così a correre dopo ben ventuno anni dalla loro ultima gara, il Rally di Sanremo nel 1995. Seguirà con il numero 93 Rovatti-Cupidi invece con una Citroen Saxo Vts e con il numero 112 il rientrante Fogli che con Carmignani ritorna alla guida dopo cinque anni di assenza. Un trio targato Squadra Corse Città di Pisa caratterizzerà la classe N1 con Carmignani-Fontana (n. 130), Lurci-Salvadori (n. 134) e Notaro-Favali (n. 135) tutti su Peugeot 106. Inoltre da rilevare la partecipazione del veterano Franco Nannetti che leggerà le note a Campilii con la Peugeot 306 con il numero 35.

La gara, che avrà come base Pomarance, inizierà sabato mattina con le ricognizioni del percorso che si comporra di sei prove speciali che saranno due da ripetersi tre volte: Valle della Trossa di Km. 6,71 e Montecatini Val di Cecina di Km. 4,92 per un totale di Km. 34,89 di tratti cronometrati su un percorso globale di Km. 212,40. Partenza della prima vettura alle ore 08.31 ed arrivo alle ore 16,25 sempre a Pomarance.

“Una gara compatta, ma con un percorso impegnativo, che metterà a dura prova gli equipaggi e le loro vetture” dice il Direttore Sportivo Banti e prosegue “la scuderia tiene a questa gara che considera di casa non nascondiamo che vorremo fare un bel risultato di squadra, sicuramente tutti hanno preparato al meglio il rally e siamo sicuri che ognuno ce la metterà tutta per ben figurare”.

Quindi dopo gli onori avuti con il riconoscimento del CONI, gli oneri in questo ultimo scorcio di stagione che vedranno oltre gli impegni agonistici anche l’annuale assemblea dei soci e le elezioni del Consiglio Direttivo in programma per il 6 dicembre, i festeggiamenti per la vittoria di Lorenzo Granai nel Campionato Italiano Rally con una cena del neo costituito Fans Club Lorenzo Granai Squadra Corse Città di Pisa oltre che programmare il Corso Co-Piloti che sarà effettuato nel mese di febbraio prossimo.