TUCCI_1611

ANCORA ADESIONI RECORD AL RALLY DAY DI POMARANCE: 130 ISCRITTI

In programma per questo fine settimana, la gara ripropone lo stesso format dei due anni passati, con due prove speciali da ripetere tre volte. Confermato il forte apprezzamento da parte dei piloti.

Nuovo ampio successo di adesione, per il Rally Day di Pomarance, la cui terza edizione si svolgerà questo fine settimana, organizzato da PromoGip, con la collaborazione di Jolly Racing Team, terz’ultima gara della lunga stagione di corse su strada in Toscana.

Valido per il Campionato Regionale Aci Sport, oltre che per il Trofeo ACI Lucca, la gara ha nuovamente conosciuto il successo di iscrizioni, arrivate a quota 130 equipaggi, quattro in più del 2015 e dieci in più del tetto massimo previsto, per cui è stata chiesta – ed ovviamente deliberata – deroga dagli organi Federali.

Invariato il format di gara, come nei due anni passati: due prove speciali diverse da ripetere per tre occasioni. Saranno la “Valle della Trossa”, percorso usato dalla prima edizione della Ronde nel 2008 ma riproposto in versione ridotta di Km. 6,710 e la prova di Montecatini Valdicecina, introdotta nel 2014, lunga 4,920 Km. In totale, la gara misura 212,400 chilometri, dei quali 34,890 di distanza competitiva.

Confermata la logistica già conosciuta della gara: il quartier generale sarà nuovamente ubicato presso l’Hotel “La Burraia” di Pomarance, così come sono confermate le location per i riordinamenti ed il Parco di Assistenza, previsti ancora nella zona artigianale di Pomarance, sede anche delle verifiche tecniche pre-gara. Cambia invece la sede delle verifiche sportive, previste nel nuovissimo lounge dinner bar Ganesh 0588, nel centro di Pomarance.

LE SFIDE SUL CAMPO PROMETTONO SPETTACOLO E MOLTI SPUNTI TECNICO-SPORTIVI

La faranno da padrone le Renault Clio S1600, ma certamente anche le più recenti Clio R3. Tutte portate in gara da grandi interpreti. Difficile il pronostico, perché il valore degli attori che andranno in scena è decisamente di alto livello. Puntano al successo il lucchese Egisto Vanni ed il livornese Roberto Tucci (Renault Clio S1600), ma al primo gradino del podio punta anche il maremmano Leopoldo Maestrini (Renault Clio S1600), oltre al siciliano Francesco La Rosa, fratello di quel Valerio che vinse a Pomarance nel 2009, la seconda edizione. Molta attesa anche per vedere all’opera, la sua seconda uscita rallistica con una Mitsubishi Lancer Evolution, l’altro siciliano Luigi Bruccoleri, grande interprete delle cronoscalate tricolori, pronto a sfide di alto profilo.

Lalunga fila delle Clio R3 dal suo classico cappello, potrebbe tirar fuori il vincitore: dal pisano Michele Rovatti, al lucchese Federico Santini,i, all’elbano Volpi, per arrivare ad un altro siciliano di alto profilo, Marco Runfola (per l’occasione navigato dalla Campionessa italiana femminile 2016 Corinne Federighi, sua compagna), poi l’aretino Caneschi ed il pistoiese Pinelli, sono pronti a piazzarsi sull’attico della classifica con decisione.

Ci prova con una datata Clio Williams anche il blasonato Gabriele Lucchesi e con la stessa vettura sarà al via anche Nico Signorini, uno che a Pomarance si è sempre esaltato, essendo “in casa”. Sarà poi interessante vedere all’opera la Honda Civic TypeR affidata a Stefano Sinibaldi, capace di grandi performance e sicuramente per una posizione importante andrà a lottare il lucchese Luca Pierotti, con la Peugeot 208 R2. Ben sei gli “under”, tra i quali prenota il successo il veloce versiliese Michele Pardini, con una una MG ZR. Non passerà certamente inosservata neppure la presenza del vice Campione Italiano “Due Ruote Motrici” 2016, il lucchese Luca Panzani, che dopo le avventure tricolori si concede un’uscita di divertimento con una Fiat Seicento, affiancato dall’amico Lazzerini.

Nota di colore, poi, la presenza del giornalista RAI Sport Lorenzo Leonarduzzi, in gara con una Suzuki Swift R1, navigato da Sara Baldacci, la copilota vice Campionessa Italiana “due ruote motrici” del 2016 (al fianco di Panzani). Leonarduzzi sarà impegnato in gara per il proprio lavoro, dovendo poi raccontare l’esperienza diretta vissuta con una vettura protagonista assoluta del tricolore R1 di quest’anno.

Tre, infine, le “dame” al via: Susanna Mazzetti con la sua Clio S1600, Caterina Cecchini su una Renault Clio RS, e “Kat 7”, con vettura analoga.

Il RallyDay di Pomarance anche quest’anno sarà coperto da una diretta radiofonica grazie a un accordo fra la l’organizzazione e “Diretta Rally”, il progetto per una nuova informazione sui motori nato in Toscana proprio lo scorso anno con questa gara. Diretta Rally farà la cronaca del rally dai ‘punti caldi’ del percorso sulla frequenza di Radio Fiesole (100.0 Fm in Toscana, in streaming su Internet fuori dalla copertura del segnale) e si avvarrà del proprio canale social Facebook per le interviste video in cui dare gli ‘highlights’ della gara.

DA ASSEGNARE I TROFEI “GIOVANNI DONI” E “FRANCESCO PARENTI”

La gara assegnerà il Trofeo Giovanni Doni (in memoria del pilota pisano scomparso prematuramente nel 1995) al vincitore del Gruppo N ed il Memorial Francesco Parenti al primo conduttore meglio classificato “under 30” con licenza dell’A.C. Pisa.

MONTECATINI VALDICECINA E POMARANCE COMUNI “DA RALLY”

Si va sempre più rafforzando l’idea dell’evento inteso come importante veicolo di immagine per il territorio, per quest’anno vi è sempre più convinto il sostegno degli Enti locali, con le Amministrazione Comunale di Montecatini Valdicecina e di Pomarance. La gara, sino dalla sua prima edizione del 2008 favorisce una considerevole ricaduta economica all’indotto turistico/ricettivo grazie all’incoming emozionale legato all’evento stesso in un periodo, tra l’altro, destagionalizzato.

PROGRAMMA DI GARA

Verifiche sportive sabato 19 novembre ore 14,00-18,00 presso GANESH 588 – Via Cercignani – Pomarance.

Verifiche tecniche sabato 19 novembre z.i. Pomarance – carrozzeria Autocentro (mezz’ora dopo le verifiche sportive)

Ricognizioni sabato 19 novembre ore 8,30-12,30

Partenza domenica 20 novembre ore 8,30

Arrivo domenica 20 novembre ore 16,25 con premiazione.

L’edizione 2015 della gara venne vinta dal locale Carlo Alberto Senigagliesi, quest’anno il grande assente, su una Renault Clio S1600.

Nella foto: il livornese Roberto Tucci, tra i favoriti al successo.