quintarelli_1411

Ronnie Quintarelli chiude la stagione Super GT 2016 al terzo posto

Non è finita come ci si attendeva la stagione 2016 per Ronnie Quintarelli. Il pilota veronese, arrivato a Motegi con un vantaggio di 10 punti in classifica per il doppio round finale della stagione, si è dovuto accontentare di un terzo posto, con il suo team che ha incontrato difficoltà inaspettate.

Risultati delle qualifiche:

Qualifica 2 (domenica): Ronnie Quintarelli – P9 (1’37″635)

Condizioni atmosferiche: sereno, pista asciutta

La domenica mattina, Ronnie ha guidato la Nissan GT-R numero 1 nella qualifica finale dell’anno, disputata con pista asciutta, ma nonostante il notevole miglioramento in termini di gomme e vettura, la performance complessiva non ha potuto eguagliare il passo mostrato dalle vetture di casa Lexus, che hanno dominato la classifica. Ronnie si è visto costretto, insieme al compagno di team Tsugio Matsuda, ad accontentarsi di un nono posto.

Risultati della gara:

Posizione finale: 7.

Condizioni atmosferiche: sereno, pista asciutta

Miglior giro in gara: 1’41″114

In partenza, Ronnie ha guidato nello stint iniziale con due possibili strategie: considerate le difficoltà di sorpasso a Motegi, il team ha deciso di perseguire quella primaria, non effettuando il cambio gomme ma solo rifornimento e cambio pilota. Sfortunatamente, una sosta non perfetta ha limitato il guadagno e Matsuda si è ritrovato settimo, migliorando di una sola posizione. A quel punto, la squadra ha compreso che le speranze di titolo si erano ormai affievolite, vista la leadership dei principali rivali. Nonostante l’ottimo lavoro di Matsuda, il Team Ufficiale Nismo ha chiuso settimo in gara, scalando al terzo posto finale in campionato.

Ronnie Quintarelli
“Dispiace tantissimo in particolare per i tanti tifosi qui in Giappone e in Italia, in pista e a casa davanti alla TV. Speravano davvero di vederci vincere il terzo titolo consecutivo, che sarebbe stato un nuovo record, e hanno fatto un grande tifo. Penso che anche noi piloti, come loro, condividiamo le stesse sensazioni: vinciamo e perdiamo insieme. Questa volta, nel round decisivo, non siamo stati all’altezza dei nostri rivali. Forse non ci siamo adattati benissimo al formato di corsa di Motegi con due qualifiche alla mattina e due gare al pomeriggio. Il bilancio della stagione è comunque positivo, con due splendide vittorie iniziali. Ora ci concentreremo al meglio sul 2017 con una vettura dall’aerodinamica rinnovata per via delle nuove regole. La Nissan GT-R 2017 è già in pista e daremo il cento per cento per essere competitivi in questa nuova sfida.”