ACasarotto_3110

CASAROTTO SI GIOCA LA STAGIONE IN CASA

Il pilota vicentino, al culmine di un 2016 avaro di soddisfazioni, cerca un posto al sole al volante della Renault Clio R3 sulle strade della Ronde Città del Palladio.

Classico appuntamento, per certi versi irrinunciabile, per Andrea Casarotto che, i prossimi 5 e 6 Novembre, sarà impegnato di fronte al pubblico amico nella settima edizione della Ronde Città del Palladio.

Ultimo atto di una stagione 2016 che ha sin qui regalato al portacolori della scuderia Movisport meno di quanto seminato ma che nella precedente trasferta, nel recente Rally Appennino Reggiano, ha riportato il bilancio in positivo.

Con l’intento di continuare il percorso di crescita intrapreso sugli asfalti emiliani Casarotto tornerà alla guida della Renault Clio R3, messa in campo dal Power Car Team di Munaretto per i colori Movisport, con l’obiettivo di mettere a frutto l’esperienza maturata e di convertirla in un piazzamento di rilievo sulle strade di casa.

A leggergli le note, come di consueto quando si parla di Palladio, ritroveremo il coriaceo Oscar Da Meda, sempre pronto ad affiancare il pilota di Villaverla.

“Il 2016 non è di certo andato come ci si aspettava” – racconta Casarotto – “perchè, pur sapendo che affrontare l’International Rally Cup in classe R2B non era una partita facile, siamo spesso stati colpiti da sfortune di vario genere che han minato il nostro programma al punto di anticiparne la conclusione. All’Appennino Reggiano le cose hanno iniziato a girare per il giusto verso ed abbiamo macinato chilometri importanti alla guida di una vettura molto performante e professionale come la Clio R3 del team Munaretto. È stata una decisione sudata, causa budget risicato, ma volevamo a tutti i costi essere al via della nostra gara di casa. Grazie al team Munaretto siamo riusciti a concludere l’accordo sperando di poter ripagare la loro fiducia.”

Il settimo capitolo del rinomato evento vicentino, che anche quest’anno avrà in Montecchio Maggiore il fulcro della due giorni, riconferma la versione ronde con un’unica prova speciale, quella di “Selva di Trissino” di 11,75 km di sviluppo, che sarà disputata per quattro volte.

Confermato anche il classico aperitivo serale che vedrà il primo concorrente lasciare Piazza Marconi alle ore 20.01 di Sabato sera per dirigersi verso il riordino notturno situato a Trissino.

Particolarmente attesa la chiusura delle iscrizioni che ogni anno vede i più blasonati protagonisti locali darsi battaglia assieme ai numerosi concorrenti che scendono in quel del vicentino per partecipare ad uno degli eventi più apprezzati di tutto lo stivale.

L’occasione giusta per Casarotto per ringraziare tutti i partners sportivi che lo han sostenuto in questa stagione, sulla quale sta per calare il sipario, nella speranza di potersi ripresentare ai nastri di partenza di un 2017 più proficuo.

“Siamo qui per cercare di fare bene” – aggiunge Casarotto – “partendo da quanto di buono siamo riusciti ad esprimere in Emilia, in condizioni meteo non facili. Nei tanti chilometri percorsi abbiamo capito come va guidata la Clio, prima che calasse la nebbia, pertanto speriamo di trovare condizioni meteo più stabili Domenica in modo da poter mettere sul campo una maggiore grinta e cercare di tradurre in risultato le conoscenze acquisite. Il percorso lo conosciamo molto bene. Lo scorso anno abbiamo chiuso, alla guida di una Clio gruppo A, con il terzo posto in classe A7 al culmine di una stagione da incorniciare. Confidiamo che il Palladio si confermi nostro amico e che ci permetta di riscattare un 2016 abbastanza opaco.”