RVDO_2610

L’8° Rally della Val d’Orcia con circa 90 iscritti

Raceday Rally Terra
Un successo d’iscritti alla nuova stagione Raceday Rally Terra, 42 in totale gli equipaggi che hanno aderito alla nuova stagione, ma ci sarà ancora tempo per iscriversi entro le verifiche sportive di tutte le gare in programma (www.raceday.it per info).

Il Rally della Val d’Orcia
Dopo il Nido dell’Aquila disputatosi a metà settembre in Umbria, che ha aperto la nona stagione Raceday, ora l’attenzione si concentra su una delle zone più suggestive della Toscana con sede di gara a Radicofani, che ospiterà anche una delle due PS, mentre la seconda sarà San Casciano dei Bagni.
Entrambi i comuni hanno appoggiato con entusiasmo la manifestazione.
Circa 90 gli iscritti alla gara, mentre per conoscere il numero esatto degli iscritti a Raceday Rally Terra si dovrà aspettare la chiusura delle verifiche sportive della gara.

La gara tecnica e appassionante, organizzata da Radicofani Motorsport e Scuderia Balestrero, sarà valida anche come gara conclusiva dell’avvincente Trofeo Rally Terra (TRT) e per il prestigioso Peugeot Competition Raceday.

Due PS da disputarsi tre volte ciascuna per un totale di 45,24 km e un percorso totale di gara di 188,91 km.

La novità di questa edizione è lo Shakedown, che avrà come sede un tratto sterrato a San Casciano dei Bagni.

Il programma in breve:
Le verifiche tecniche e sportive inizieranno il venerdì 28 ottobre e si conscluderanno nella mattinata successiva (Sabato 29 ottobre). Sabato ricognizioni del percorso, Shakedown e cerimonia di partenza dall’incantevole scrigno di Piazza San Pietro nel centro di Radicofani.
Domenica 30 ottobre gli equipaggi inizieranno le sfide sulle due PS (Radicofani di 8,40 km e San Casciano dei Bagni di 6,68 km).
I vincitori verranno salutati sulla pedana d’arrivo, posta sempre in Piazza San Pietro a Radicofani, a partire dalle ore 16.00.

La scorsa edizione
La gara è stata vinta dal giovanissimo Simone Tempestini, navigato da Marc Banca, su Ford Fiesta R5) che ha vinto tutti e sei i passaggi cronometrati, di recente vincitore, con una gara d’anticipo, del WRC Junior, oltre che del Campionato Rumeno Rally.
Secondo gradino del podio per il greco Papadimitriou/Pavlidis (Ford Focus WRC).
E sul terzo gradino un altro giovane pilota Andrea Dalmazzini, navigato da Ciucci (Peugeot 207 S2000).

Le altre gare del Challege Raceday Rally Terra 2016/2017
Dopo la Ronde della Val d’Orcia, seguiranno: il Rally Balcone delle Marche (19-20 novembre) che quest’anno proporrà due PS, passando da Ronde a Rally Nazionale.
A Dicembre la classica sfida sugli sterrati veneti, il 17° Prealpi Master Show (10-11 Dicembre. Nel 2017 si tornerà in toscana con la Città di Arezzo Ronde Valtiberina (Marzo con data da definire) e ad aprile la Liburna Terra che oltre a chiudere il Challenge Raceday Rally Terra aprirà la nuova stagione del TRT.

FOTO di Davide Monai