luca_2610

Luca Hoelbling all’ultimo atto stagionale sugli sterrati del Rally della Val d’Orcia

Dopo la positiva partecipazione al XXXIV Rally Due Valli, Luca Hoelbling tornerà ad affrontare il suo fondo preferito, la terra, il prossimo weekend per l’ultimo appuntamento stagionale del Trofeo Rally Terra 2016, il Rally della Val d’Orcia.

Il pilota veronese sarà al via al volante della ŠKODA Fabia R5 di S.A. Motorsport per i colori della Car Racing, e condividerà l’abitacolo con Mauro Grassi, che tornerà a fianco di Hoelbling nel Trofeo Rally Terra dopo aver saltato il Rally Nido dell’Aquila per infortunio.

Hoelbling è uno dei più attesi protagonisti della manifestazione toscana, dove ha sempre saputo mettersi in luce. Vincitore dell’edizione 2014 sulla Ford Focus WRC proprio con Grassi, il veronese ha chiuso due volte secondo nel 2012 e nel 2013, con la Citroën Xsara WRC, assieme a Tullio Siena. Completano il palmares anche due quinti posti ottenuti rispettivamente nel 2013 con Alberto Zanchi e la Fiat Punto S2000 e lo scorso anno con Federico Fiorini sempre sulla ŠKODA Fabia R5.

Il programma della manifestazione ricalcherà quello dello scorso anno, che ha innovato l’evento proponendo due prove speciali sui tratti resi celebri dal Rally Sanremo valido per il Campionato del Mondo, quando questo si disputava anche sugli sterrati toscani. Centro nevralgico dell’8° Rally della Val d’Orcia sarà il paesino di Radicofani, che ospiterà partenza e arrivo, mentre il programma agonistico sarà concentrato su due prove speciali da ripetere per tre volte nella giornata di domenica 30 ottobre.

La copertura televisiva dell’evento sarà assicurata da diverse emittenti, tra tutte Automototv (canale 148 di Sky) e Nuvolari (canale 224 DTT) che trasmetteranno i migliori momenti dell’evento venerdì 4 novembre dalle ore 20:00. Altre trasmissioni sono programmate su Sportitalia (canale 60 DTT) e su alcune emittenti locali.

Luca Hoelbling:
“Mi piace molto questo appuntamento, qui ho raccolto tante soddisfazioni e torno sempre molto volentieri. Le previsioni meteo sembrano essere buone, e questo dovrebbe rendere un evento meno complesso del Rally Il Nido dell’Aquila, che è stato un vero terno al lotto per la scelta delle gomme. Il nostro obiettivo sarà quello di difenderci nel Trofeo Rally Terra dato che con la R5 sarà difficile insidiare le vetture WRC per la classifica assoluta, ma daremo il massimo come sempre. Le prove sono molto belle, sia “Radicofani” che “San Casciano dei Bagni” e avremo occasione di svolgere un piccolo test pre evento nella giornata di venerdì che dovrebbe fornirci i primi dati utili per definire un set up ottimale”.