mella_2510

MOTORI E SHOW PER REGALARE UN SORRISO AL POPOLO DI AMATRICE

La sensibilità del driver svizzero Stefano Mella ha prevalso anche nel weekend appena trascorso con la sua presenza al Torino Motor Show: evento benefico con lo scopo di farci sentire vicini al popolo di Amatrice colpito dal terremoto dello scorso 24 agosto.

Ad accompagnarlo in questa occasione sono state ‘Le Donatella’, duo musicale e televisivo conosciute anche, tra le tante cose, per la loro vittoria a L’Isola Dei Famosi nel 2015.

“Siamo qui per beneficenza e questo è un aspetto che va assolutamente rispettato – ha detto il pilota Stefano Mella – Silvia e Giulia Provvedi hanno aderito molto favorevolmente a questa iniziativa e quindi, per me, è un onore averle qui perchè quando si uniscono le forze per dare un supporto a chi ha bisogno è molto importante”.

Non è la prima volta che Stefano sposa cause simili e, oltre a questo scopo, anche il numeroso pubblico ha avuto l’opportunità di godere di un giro sulla Mitsubishi Lancer Evo X della Promo Racing Team. A tal proposito anche Stefano Caranci, titolare del Team, ha commentato: “Mi rende felice quando i piloti si trovano bene con noi. È una delle soddisfazioni più grandi. Spero che con Stefano sia solo l’inizio”.

Anche Giorgio Destefanis di HRX Bespoke Motorsport è stato felice di invitare Stefano Mella e spera che la collaborazione possa continuare anche in futuro. “Infatti uno dei tanti nostri step è quello di mettere in risalto anche l’aspetto umano che alle volte, nel nostro sport, purtroppo viene a mancare. Il meteo non è stato troppo clemente nei nostri confronti ma l’evento è comunque andato a buon fine. Il pubblico ha risposto bene a questa iniziativa e un grazie particolare va sicuramente anche a Stefano che ha saputo coinvolgere i suoi contatti del mondo dello spettacolo, rendendoli partecipi ed avvicinandoli anche al motorsport”.

Motori e solidarietà sono stati un connubio meraviglioso al Motor Show di Torino 2016, ma non è certo tempo di fermarsi perchè i progetti del rallyman sono ancora tanti e questo è solo l’inizio di una lunga scalata verso la realizzazione di alcuni sogni ancora nel cassetto.