Desider_1710

Il team Antonelli Motorsport vice campione nella Super GT Cup con Matteo Desideri

Anche se l’obiettivo di puntare al titolo in entrambe le due classi maggiori della serie tricolore alla fine non ha avuto esito, nel settimo ed ultimo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo che si è disputato sul circuito del Mugello il team Antonelli Motorsport ha portato a termine la stagione con un bilancio che si può sicuramente considerare positivo.

Prima la vittoria conquistata in Gara 1 nella Super GT Cup, con la Lamborghini Huracán in versione “Trofeo”, da Matteo Desideri e Takashi Kasai (terza affermazione per il pilota italiano, due di queste ottenute in equipaggio proprio con il giapponese); poi il terzo posto messo a segno domenica in Gara 2 dal binomio formato da Piero Necchi ed il giovanissimo Kikko Galbiati, che ha così potuto festeggiare il suo primo podio nella serie tricolore. Infine il secondo posto in classifica dello stesso Desideri, definitivamente vice campione 2016.

Al romano, autore del terzo responso nel suo turno di qualifiche, solo un po’ di amarezza per essere stato penalizzato sempre in Gara 2 dalla safety car, che è intervenuta neutralizzando la gara prima che rientrasse ai box per le soste, con il risultato di finire per retrocedere in fondo al gruppo, con Kasai che successivamente è risalito settimo.

Finale di campionato che non ha mancato neppure di mettere in evidenza nella stessa classe la coppia Pierluigi Alessandri-Massimo Mantovani, ottimi quinti dopo una rimonta di ben 13 posizioni, mentre Manuel Deodati e Simone Sartori hanno concluso quattordicesimi.

Nonostante un weekend difficile, alla fine non sono mancati i risultati neppure nella Super GT3. Archiviato purtroppo senza esito il discorso titolo che, alla vigilia di questo ultimo round, vedeva ancora in gioco sia Riccardo Agostini che Alberto Di Folco, rispettivamente affiancati per l’occasione da Loris Spinelli e Adrian Zaugg, in Gara 2 i secondi hanno centrato un buon settimo piazzamento. Subito dietro Spinelli e Agostini, con quest’ultimo che alla fine, in virtù delle due vittorie conquistate con Di Folco sempre al Mugello lo scorso luglio e nel più recente round di Vallelunga, è risultato il migliore dei piloti Lamborghini nella classifica generale, in cui ha anche concluso con il quarto posto. Subito dietro lo stesso Di Folco, quinto e ad un solo punto dal suo compagno di squadra.

Andato in archivio il Tricolore Gran Turismo, il team Antonelli Motorsport sarà di nuovo in pista tra sole due settimane, quando affronterà a Monza la conclusiva trasferta dell’Italian F.4 Championship powered by Abarth.