basso_1510

34:RALLY DUE VALLI. LA PRIMA TAPPA VA A GIANDOMENICO BASSO E LORENZO GRANAI SU FORD FIESTA R5

Secondi assoluti Andreucci-Andreussi, Peugeot 208 T16 R5. Campedelli-Fappani con la Fiesta R5 alimentata a gpl chiudono terzi. Giuseppe Testa e Daniele Mangiarotti sono già Campioni Italiani Junior 2016. Domani la seconda decisiva tappa della gara scaligera.
34. Rally Due Valli giorno uno della finalissima dei rally tricolori, gara dalle incredibile coincidenze astrali che hanno visto qui confluire, in un duello all’ultima curva in due atti, i pretendenti al titolo tricolore assoluto piloti, costruttori, junior, femminile ed anche i duellanti per il Trofeo Rally Asfalto. Oggi, come detto, primo dei due giorni di battaglia, della bella manifestazione organizzata dall’Automobile Club di Verona, e primi punti pesantissimi distribuiti. Iniziamo dalla lotta per il titolo tricolore assoluto piloti; Il veneto Giandomenico Basso, in coppia con il toscano Lorenzo Granai, con la vittoria di oggi a bordo della Ford Fiesta R5 ha messo una serie ipoteca alla conquista dello scudetto. Rallentato da una foratura il veronese Umberto Scandola, Skoda Fabia R5, fin dalle prime battute di questa mattina, il duello per il successo di tappa, si è ristretto a Basso, ed al suo maggiore rivale Paolo Andreucci ed Anna Andreussi, Peugeot 208 T16 R5. I due hanno lottato a lungo, a due prove dal termine erano divisi da soli 5”5, ma in negli ultimi tratti cronometrati Basso ha dato la zampata vincente, anche se il distacco non è mai stato rilevante.

Dunque Basso e Granai conducono la classifica assoluta al termine della prima intensa tappa di 82,56 km cronometrati con un vantaggio DI 12’’3 su Andreucci e Andreussi.

Chiude oggi al terzo posto, l’altro equipaggio BRC, Simone Campedelli insieme a Danilo Fappani a bordo della Fiesta alimentata gpl. Il romagnolo e il bresciano, di Orange1, con questo primo risultato ottengono punti importanti anche per la classifica del Trofeo Rally Asfalto. Trofeo, riservato ai piloti privati dove sta amministrando intanto l’attuale leader, il bergamasco Alessandro Perico, insieme a Mauro Turati che chiude la prima giornata al sesto posto con la Peugeot 208 T16 R5. Ottime le prove svolte da Giacomo Costenaro e Michele Tassone, entrambi gli equipaggi a bordo di Peugeot 208 T16 R5.

Davvero avvincente la lotta tra i più giovani del tricolore Junior dove Testa e Pollara hanno terminato alla pari di Tappa 1.Secondo la discriminante della vittoria ottenuta nella prima prova speciale, dove il molisano è arrivato un decimo davanti al siciliano, questo risultato porta la vittoria automaticamente del titolo 2016 a Giuseppe Testa e Daniele Mangiarotti. L’equipaggio di Peugeot Italia ha lottato fino in fondo con Marco Pollara e Giuseppe Princiotto, anche loro su Peugeot 208 R2.

Per quanto riguarda la corsa del Due Ruote Motrici, in Tappa 1 sono davanti Luca Panzani e Sara Baldacci, con la Renault Clio S1600 e che chiudono la classifica dei primi dieci. Sarà dunque battaglia domani tra il toscano e il reggiano Ferrarotti per il titolo 2 RM.

Bene anche l’equipaggio femminile, già campionesse, formato da Corinne Federighi e Jasmine Manfredi a bordo della Renault Clio R3C. Tra i partecipanti del Twingo R1 nonostante abbia riscontrato qualche problema il leader del monomarca resta il pavese Riccardo Canzian davanti a Emanuele Rosso.

Alla fine della gara scaligera mancano i 67 km cronometrati di domani della seconda tappa. Due i passaggi sulla speciale di “Erbezzo” di 20.37 km e di “San Francesco” di 19,40 km, prima dell’arrivo finale in Piazza Brà a Verona, per le ore 17.

CLASSIFICA ASSOLUTA 34° RALLY DUE VALLI – TAPPA 1: 1. Basso-Granai (Ford Fiesta R5) in 1:00:02.1; 2.Andreucci-Andreussi (Peugeot 208 T16 R5) a 12.3; 3.Campedelli-Fappani (Ford Fiesta ldi) a 18.4; 4. Scandola – D’Amore (Skoda Fabia R5) A 37.5; 5.Costenaro-BArdini (Peugeot 208 T16 R5) a 2’14.9; 6.Perico-Turati (Peugeot 208 T16 R5) a 2’47.3; 7.Holebling-Grassi (Skoda Fabia R5) a 3’00.0 ; 8.Tassone-De Marco (Peugeot 208 T16 R5)a 4’33.2; 9.Tacchella-Zullo (Peugeot 207 S2000) a 4’42.8 ; 10.Panzani-Baldacci (Renault Clio 1600) a 5’20.4.

CLASSIFICA PILOTI CIR: Basso 92 pt; Andreucci 89; Scandola 80,50; Campedelli 53; Perico 30,75.

CLASSIFICA COSTRUTTORI CIR: Ford 116,50 pt; Peugeot 102,75; Skoda 82.

CLASSIFICA PILOTI CIR DUE RUOTE MOTRICI: Ferrarotti 90; Panzani 88; Testa 61,50.

CLASSIFICA PILOTI CIR JUNIOR: Testa 93,50 pt; Pollara 81,25; Calvi 42,5; Bernardi 33; Mazzocchi 35,50.

CLASSIFICA TROFEO RALLY ASFALTO: Perico 52,50 pt; Campedelli 47,50.