sini_1310

Roberto Sini: “Una stagione sopra le aspettative”

Il Team Principal della Solaris Motorsport rivive questa prima stagione sotto le insegne di Aston Martin Racing Team Partner
L’edizione 2016 del Campionato Italiano GT volge ormai al termine con l’ultimo round in programma questo fine settimana sul tracciato del Mugello. Una stagione importante per la Solaris Motorsport, che da quest’anno ha cambiato pagina diventando Aston Martin Racing Team Partner e instaurando con il brand inglese una stretta collaborazione, oltre che diventare il punto di riferimento per il marchio inglese nel Belpaese. La Solaris ha avuto così l’onere e l’onore di far debuttare in un campionato italiano la Vantage GT3, a cui è stato affidato lo storico numero 007, in onore alla celeberrima storia cinematografica di casa Aston Martin. A portarla tre volte sul podio ci hanno pensato Francesco Sini e Max Mugelli, i due piloti Solaris per la stagione 2016.

All’alba dell’ultimo appuntamento della stagione, ripercorriamo questo anno con Roberto Sini, Team Principal della squadra abruzzese.

Roberto, com’è andato questo 2016?
“Bene, direi quasi al di sopra delle aspettative. Per noi era tutto nuovo e l’alta competitività della serie italiana non ci ha reso le cose facili, da questo punto di vista. Avevamo una vettura tutta da scoprire e aver colto tre podi nella prima stagione per noi è motivo di grande orgoglio. Certo, ci è mancata la vittoria per ora, ma posso dirmi soddisfatto. A Monza, tra l’altro, abbiamo girato con tempi migliori di quelli delle vetture del BES, dimostrando da subito qualità velocistiche.”

Qual è stato il momento più bello?
“Il primo podio non si scorda mai ma Gara 1 a Imola dello scorso settembre ha un posto privilegiato nel cuore di tutti noi. Un secondo posto ottenuto sul campo, di pura prestazione. E impreziosito dalla visita di David Richards al nostro box il giorno prima. Un mix ineguagliabile!”

E quello più difficile?
“Sicuramente il Mugello, non siamo riusciti a trovare la prestazione e poi in Gara 2 abbiamo fatto violenta conoscenza del muro. E’ stato un momento difficile, con buona parte della macchina da ricostruire. Abbiamo passato un’estate intensa, con tanto lavoro e poco tempo. Per fortuna Imola ha poi ripagato ognuno di noi per tutti quegli sforzi!”

Cosa ha voluto dire essere i primi a portare una Vantage GT3 sulle piste italiane?
“Una cosa che molti non sanno è che io sono da sempre un appassionato Aston Martin, ne posseggo una stradale da tempo ed esser riuscito a portare in pista questo marchio in Italia sotto le insegne del mio team è stata una grande soddisfazione e un notevole motivo di orgoglio. Dal punto di vista tecnico, l’Aston con il suo V12 era forse l’auto che mancava al campionato italiano, per dare un’ulteriore tocco di prestante varietà alla serie tricolore. Abbiamo dovuto scoprire e conoscere la Vantage GT3 e il suo comportamento su ogni pista, non avendo alcun dato del passato. Abbiamo affrontato la stagione consci delle difficoltà di ogni progetto nuovo ed è anche per questo, e per non lasciare nulla al caso, che siamo seguiti in ogni appuntamento da un ingegnere Aston Martin. Non abbiamo lesinato nulla, la vettura ha tutti gli ultimi aggiornamenti. Aston Martin è un marchio affascinante e pieno di storia, una bella sfida per noi”

Cosa c’è nel futuro di Solaris Motorsport?
“Sicuramente l’Aston Martin. Confido in un rinnovato appoggio di Prodrive e nelle ultime migliorie per la Vantage GT3, affinchè rimanga competitiva ancora per un anno, prima di passare il testimone alla nuova vettura. La nostra idea è quella, con i dovuti presupposti, di affrontare nuovamente il campionato italiano nella prossima stagione, ma guardiamo anche altrove. Non nascondo che mi piacerebbe correre e confrontarci anche in contesti internazionali, come ad esempio il GT Open o il Michelin Le Mans Cup.”

Cosa dobbiamo aspettarci dal Mugello?
“Beh sicuramente un weekend migliore di quello di Luglio! Con qualche dato in più e un bagaglio di esperienza maggiore, mi aspetto una vettura più prestante e di poter lottare con i migliori. Ma occhio al meteo, sono previsti rovesci e sarà un’incognita per tutti.”

L’ultimo weekend della stagione 2016 del Campionato Italiano GT prenderà il via venerdi sul circuito del Mugello con le prime prove libere in programma alle 10:15 e alle 12:50. Le due qualifiche che decideranno gli schieramenti di partenza sono previste sabato a partire dalle 9:45, mentre il via della prima gara del weekend sarà alle 15:50. Green flag per l’ultima gara della stagione domenica alle 16:50. Gara 1 sarà trasmessa in diretta su AutoMotoTv (ch. 148 della piattaforma Sky) e riproposta as live su Rai Sport 1 (ch 57 del digitale terrestre), mentre Gara 2 verrà mandata in onda in diretta su Raisport 1. Entrambe le corse saranno inoltre disponibili in live streaming sul sito del Campionato Italiano GT (www.acisportitalia.it/CIGT).