DeMatteo_1010

PER IL TEAM MELATINI RACING OBIETTIVO CENTRATO CON ALFREDO DE MATTEO

Dopo un inizio non proprio positivo, caratterizzato dall’uscita di pista nel primo turno di qualifiche del sabato che ha posto fine al weekend di Davide Nardilli, impossibilitato così a sferrare l’attacco alla leadership della classifica Rookie, il team Melatini Racing ha chiuso a Imola nel migliore dei modi l’ultimo appuntamento della stagione della Clio Cup Italia. Obiettivo centrato sul circuito del Santerno per la squadra marchigiana, che alla vigilia di questa trasferta puntava a conquistare il terzo posto in campionato con Alfredo De Matteo. E così è stato, dal momento che il giovane siciliano ha messo a segno un ottimo secondo piazzamento in Gara 3, disputatasi sotto un autentico diluvio, conquistando quei punti necessari a chiudere la partita a suo favore.

Il sesto e conclusivo round del monomarca riservato alle RS 1.6 Turbo, in Gara 1 (sempre sabato) aveva visto lo stesso De Matteo autore di uno straordinario spunto al pronti-via che gli aveva consentito di guadagnare due posizioni portandosi secondo. Posizione che non ha però potuto mantenere in seguito al contatto avuto con la vettura di Fabio Francia (penalizzato poi dai commissari per la manovra) e al conseguente testacoda che lo ha fatto definitivamente scivolare ottavo.

Un poco meglio sono andate però le cose in Gara 2, disputatasi con l’asciutto e che ha visto De Matteo chiudere quinto alle spalle della “wild card” Alessandra Brena. Ma c’è da dire che in questa occasione, sia lui che il suo compagno di squadra Massimiliano Ciocca hanno pagato l’errata scelta delle coperture rain a cui sono stati indotti dal fatto che prima del via il meteo non lasciava presagire nulla di buono. De Matteo, come aveva già fatto in Gara 1, è partito ottimamente risalendo due posizioni e portandosi sesto. Quindi, nel corso del giro iniziale, ha scavalcato pure Massimiliano Danetti insediandosi quinto, dovendo in seguito restituire la posizione all’avversario con cui ha continuato a lottare senza esclusione di colpi fino ad averne ragione. A questo punto il siciliano, in crisi con le gomme, ha dovuto però fare passare la Brena. Ciocca, da parte sua, si è reso protagonista di una bagarre con Lorenzo Vallarino per l’ottava posizione, ma ha subito una penalizzazione concludendo decimo.

In Gara 3, sotto la pioggia battente, con la partenza data in regime di safety car, in virtù dell’inversione dei primi del precedente ordine d’arrivo, a posizionarsi davanti a tutti è stato subito De Matteo, con Ciocca invece nono. Dopo tre giri di neutralizzazione il pilota della Melatini Racing è finito però in acquaplaning in fondo al rettilineo, ma ha ripreso secondo, passando nel corso del primo giro Nicoli e poi venendo ripassato nel corso della tornata successiva, fino a quando si è stabilito secondo rimanendoci sino al traguardo. Bene anche Ciocca, che è riuscito a centrare un eccellente settimo posto tutto in rimonta, senza commettere eccessive imprudenze in condizioni estreme.

Nella Coppa Italia Turismo, sempre con i colori della squadra di Simone Melatini, si è rivisto in azione con la sua Seat Leon, Alessandro Nardilli, padre di Davide, che in Gara 1 è stato rallentato da un testacoda, mentre in Gara 2 ha dovuto scontare un drive through per il contatto avuto con un avversario, chiudendo nell’ordine decimo ed undicesimo ed ottenendo comunque due secondi posti di classe.