Delli Guanti_0310

WSK FINAL CUP AMARA PER DELLI GUANTI JR.

Non è stata di certo la Final Cup che si aspettava, quella di cui Pietro Dell Guanti è stato protagonista all’Adria Karting Raceway.

Nell’ultima uscita targata WSK Promotion, la società in capo a Luca De Donno che organizza ormai da anni le più importanti manifestazioni kartistiche continentali, Delli Guanti non è riuscito a dare prova fino in fondo di tutte le proprie capacità a causa di alcuni problemi tecnici. A viziare il risultato è stata la totale assenza di feeling con le gomme Vega, che non gli hanno consentito di esprimersi al meglio e affrontare a viso aperto i 73 piloti che hanno affollato la 60 Mini. Nonostante partisse con questo pesante handicap, Delli Guanti ha dato fondo a tutte le proprie risorse pur di prendersi una posizione in Top ten. L’obiettivo è stato raggiunto nelle Prove Ufficiali, dove l’alfiere del Team Birel ART Junior era accreditato del decimo tempo più veloce, il quarto del proprio gruppo. La trafila delle batterie di qualificazione, utili a stabilire l’ordine di partenza delle due Prefinali, hanno visto il giovane pugliese combattere con il proverbiale coltello tra i denti. Questa strategia non ha pagato nella prima Heat, la C-E, nella quale è stato costretto al ritiro a cinque passaggi dalla fine, ma ha dato i propri frutti nelle altre tre in programma, archiviate con una sesta piazza, una sedicesima giunta a coronamento di una rimonta da “circoletto rosso” con un attivo di dodici posizioni, e una settima, che gli sono valse il 32° posto nel ranking del sabato. Complice anche la pioggia, i problemi con le Vega sono riaffiorati in Prefinale, dove il pilota del team di Giorgio Pantano ha urtato un avversario, danneggiando irrimediabilmente il proprio kart, nel tentativo di risalire la china dopo aver perso il controllo del mezzo nel giro di formazione. Quest’episodio ha purtroppo decretato non solo il ritiro dalla Prefinale, ma anche la fine della WSK Final Cup.

Pietro Delli Guanti: “Non ci voleva davvero, sono terribilmente dispiaciuto per come è andato questo weekend. Il mio team ha lavorato al massimo pur di mettermi in condizione di giocarmi il successo, ma le difficoltà tecniche incontrate con le gomme Vega non mi hanno consentito di esprimermi al meglio. Partendo con questo handicap, non potevo far altro che guidare in maniera aggressiva; l’errore in Prefinale fa parte del gioco, specie quando devi forzare sin dai primi metri. Questa parentesi sfortunata mi ha caricato al massimo in vista dell’ultimo appuntamento dell’Italiano Kart”.

Il giovane Delli Guanti dovrà ora affrontare il rush finale della stagione con i preparativi per la Finale Mondiale ROK di Lonato preceduta, il prossimo week end, dalla “gara test” del Trofeo d’Autunno che si disputerà sempre sul tracciato di Lonato.