teambassano_2009

Team Bassano di ritorno dall’Elba

Una difficile edizione segnata da maltempo e alcune prove sospese; buono l’esito generale per la scuderia quattro volte Campione d’Italia sia nel rally, quanto nel Trofeo A112 Abarth Yokohama che nella regolarità sport.

In archivio anche la trasferta all’Isola d’Elba per il Team Bassano che, come ogni anno, ha portato sull’isola napoleonica un gran numero di equipaggi riscontrando dei buoni risultati. Il rally non inizia però nel migliore dei modi visto che nella prima speciale si ferma per incidente la Lancia Delta Integrale 16 V Gruppo A di Carlo Falcone e Pietro Ometto i quali comunque non riportano conseguenze. Altro episodio simile, il venerdì, coinvolge la Ford Escort RS Gruppo 4 di Giuliano Calzolari e Simone Scalabrini protagonisti di un’uscita di strada.

Al termine delle due difficili tappe, il miglior risultato l’ottengono Nicola Patuzzo ed Alberto Martini ottavi assoluti e secondi di 4° Raggruppamento con la Toyota Celica ST165 Gruppo A; buona gara anche per il rientrante Luigi Rocchetto in coppia con Giulio Oberti che piazza in sedicesima posizione assoluta e sesta di classe la Porsche 911 SC Gruppo 4, mentre settima si classifica la vettura gemella di Silvio Revelli e Piero Ibba; subito dietro a Rocchetto nell’assoluta, un ottimo Fausto Fantei navigato da Sandro Sanesi, primo di classe con l’Alfa Romeo Alfasud TI Gruppo 2 con la quale ha la meglio sui compagni di scuderia Massimo Giudicelli e Nicolas Caberlon secondi su Volkswagen Golf Gti e Andrea Specos, quarto sulla Fiat Ritmo 75 che ha diviso con Michele Chionsini. Buona gara anche per i locali Gianfranco Pierulivo e “Lo Ciao” terzi di classe con la Renault 5 Gt Turbo Gruppo A e ventinovesimi assoluti. Al traguardo anche la Porsche 911 RS Gruppo 4 di Roberto Giovannelli e Flavio Aivano e anche la Fiat 125 Special Gruppo 2 degli elbani Roberto Pellegrini e Daniele Zecchini, terzi di classe. Esordio più che positivo per Enrico Gaspari e Martina Benetti terzi di classe con la piccola Fiat 127-900 Gruppo 2 mentre l’altra 127, la Sport dei Nicola e Davide Benetton è arrivata in fondo nonostante il botto della prima tappa causato da un guasto ai freni. Riccardo Galullo e Carlo Adriani, concludono nelle retrovie con la Fiat 128 Rally Gruppo 2 rientrando col super –rally dopo il ritiro causato dallo spinterogeno, nella prima tappa.

Numerosi anche i protagonisti del Trofeo A112 Abarth Yokohama che ha visto il successo finale di Maurizio Cochis e Milva Manganone e in gara vi erano anche: Cochis e Manganone, Sisani e Pollini, Gallione e Cavagnetto, Fiora e Barbonaglia, Canetti e Pastorino, Castellan e Orzati, Cheney e Piano, Battistel e Rech, Drago e Parodi, Vezzola e Ferro, Domenighini e Maddalozzo, Pesavento e Salizzoni, Favaro e Zanchin, Cazziolato e Fantinato. Ritirati Armellini e Scardoni e Nardi – Costa.

Tutti all’arrivo i quattro equipaggi impegnati nella regolarità sport svoltasi in coda al rally: sesto posto assoluto per Gino Fumagalli e Riccardo Becegni con la Porsche 911 SC, ottavi Roberto Organo e Renato Vicentin con l’Opel Kadett GT/e, dodicesimi Alberto Gragnani ed Emanuele Mischi su Fiat X 1/9 e quattordicesimi Giampietro Pelizzari e Mauro Magnaguagno su Ford Escort RS.

Al termine della tre giorni di gara il Team Bassano si è distinto una volta di più col “terzo tempo”, la festa durata sino a notte fonda alla quale hanno partecipato vincitori e vinti, sia del team che delle altre scuderie!

immagine realizzata da Max Ponti

Notizie e aggiornamenti al sito web www.teambassano.com

Ufficio Stampa Team Bassano

Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com​