Marco Signor, Patrick Bernardi (Ford Fiesta WRC #2, Sama Racing A.S.D.) 

A-STYLE TEAM VINCE ANCHE IL SAN MARTINO DI CASTROZZA

Dopo il Valli Cuneesi-Irc il team comasco vince anche il San Martino del CIWrc con Marco Signor. Lorenzo Della Casa chiude al 21° posto la sua “prima” in trentino.

Settimana da incorniciare per l’A-Style Team che dopo il successo al Valli Cuneesi vince anche il Rally San Martino di Castrozza grazie a Marco Signor e Patrick Bernardi.

A bordo della Ford Fiesta World Rally Car 1600cc., il pilota trevigiano è stato protagonista di una gara avvincente e molto tirata dal primo all’ultimo metro al punto di arrivare al traguardo finale con solo 1”6 di vantaggio su Pedersoli.

“Sono felicissimo – racconta Signor- perché è stata una vittoria sudata in un rally davvero molto duro. Sapevo che la gara era più avvezza alle vetture 2000 di cilindrata e per questo non c’era alternativa se non quella di attaccare fin dai primi istanti. Gli avversari ci soffiavano sul collo e li vedevamo avvicinarsi sempre di più ma siamo riusciti a difenderci bene”

Marco Signor sale così a quota tre vittorie- tutte consecutive- al Rally San Martino di Castrozza; particolare statistica: in due gare stagionali con l’A-Style Team il driver di Caerano san Marco ha vinto due volte!

“Devo riconoscere i meriti nostri, come equipaggio e quelli del team. Non è mai facile adattarsi ad una vettura differente da quella abituale così come non è nemmeno semplice adeguarsi alle esigenze dei piloti. Si tratta proprio una vittoria di gruppo”

In gara con il team di Porlezza vi era anche Lorenzo Della Casa insieme a Domenico Pozzi.

Il pilota svizzero, alla prima volta sugli asfalti trentini, ha pagato a caro prezzo una foratura nel corso della seconda speciale del sabato mattina. “Ci siamo dovuti fermare in prova a cambiare la ruota visto che mancavano ancora più di dieci chilometri alla fine. Abbiamo perso molto tempo ma il peggio è arrivato nella Ps5 quando il tempo imposto causato dall’incidente di Porro ci ha ulteriormente penalizzato.”

Al termine della gara il pilota elvetico ha concluso in 21° piazza col tempo di 1.18’02”8 ma nonostante un risultato non veritiero rispetto alle prestazioni, Della Casa è soddisfatto: “Ho visto prove speciali bellissime, veloci e in contesti da sogno quali quelli trentini. Nella sfortuna della foratura, la mia prima in carriera, ho affrontato per la prima volta una sostituzione in speciale e dato che il mo scopo è fare esperienza, ho imparato una cosa in più.”