Agostini-Di Folco (Antonelli Motorsport,Lamborghini Huracan S.GT3 #25) 

A Vallelunga secondo centro per Agostini-Di Folco nel Tricolore GT con il team Antonelli

Riccardo Agostini e Alberto Di Folco sono ormai sinonimo di garanzia, assieme al team Antonelli Motorsport, nel Campionato Italiano Gran Turismo. Il binomio della squadra emiliana, a Vallelunga ha potuto festeggiare la seconda vittoria di questa stagione ottenuta con la Lamborghini Huracán nella Super GT3, classe regina della serie tricolore. Dopo l’affermazione del Mugello dello scorso luglio, Agostini e Di Folco sono stati infatti protagonisti di questo quinto dei sette appuntamenti del calendario, prima conquistando il secondo posto in Gara 1, quindi ottenendo domenica un altro successo che gli ha consentito di ridurre a sette punti il loro “gap” dalla vetta nella classifica generale pur rimanendo terzi (da calcolare rimangono gli scarti, che fino ad ora sembrano giocare a loro favore).

Autore del secondo migliore responso in qualifica, a pochissimi millesimi dalla pole, Agostini ha sostenuto il primo “stint” di guida consegnando la vettura a Di Folco nella stessa posizione. Poi il romano, sulla sua pista di casa, si è prodigato in una rimonta che lo ha visto recuperare oltre 12” nei confronti della Ferrari 488 di Ferdinando Geri che ha passato nelle fasi finali.

Ma sul circuito capitolino il team Antonelli Motorsport, sempre in Gara 2, ha anche occupato la seconda, terza, quarta e quinta posizione nella Super GT Cup. Dopo la doppietta ottenuta in Gara 1 con la vittoria dell’equipaggio “new entry” composto da Edoardo Liberati ed il cinese Kang Ling ed il secondo posto di Pietro Necchi e Loris Spinelli, a chiudere alle spalle del battistrada è stata questa volta la coppia formata dal giapponese Takashi Kasai e Matteo Desideri (i più veloci in pista grazia al “best lap” fatto segnare nelle fasi iniziali), con l’italiano che ha potuto così mantenere il primo posto nella classifica con un margine di tre lunghezze sul brasiliano Nicolas Costa. Alle loro spalle ancora un podio per Liberati-King, nonostante dovessero pagare nei pit-stop 15” di handicap tempo. A seguire la vettura di Spinelli (sabato autore della pole) e Necchi e infine quella di Massimo Mantovani e Lorenzo Veglia.

Weekend ancora difficile invece nella F.4 tricolore. Se a rendere le cose complicate sabato era stato il meteo, con Gara 1 interrotta con le bandiere rosse, in Gara 2 è arrivato un migliore 11° piazzamento del brasiliano João Vieira, poi costretto al ritiro al via di Gara 3, quando si è trovato la vettura di Guzman Marchina ferma sullo schieramento e non è riuscito ad evitarla. Un 18° e 17° posto assoluto domenica per il suo compagno di squadra Federico Malvestiti, a punti fra i Rookie.

Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo e della F.4 è in programma per il 24 e 25 settembre sul tracciato di Imola. Ma prima, il prossimo fine settimana, il team Antonelli Motorsport tornerà in pista al Nürburgring per il penultimo round del Lamborghini Blancpain Super Trofeo Europa.