smartino_0709

Una quarantina le storiche al Rallye San Martino!

21 nel rally e 17 nella regolarità sport promettono spettacolo ed agonismo nel ricordo di Arnaldo Cavallari che inaugurò l’albo d’oro nel 1964!

Sarebbe stato bello avere anche un’Alfa Romeo Giulia Super tra le vetture iscritte all’edizione 2016 del Rallye San Martino di Castrozza Historique e Revival, per ricordare nel migliore dei modi Arnaldo Cavallari da poco scomparso, che proprio con la vettura del biscione conquistò la vittoria nella prima edizione del rally nel 1964; del glorioso marchio milanese ci saranno comunque le Alfetta GTV assieme a Porsche, Lancia, Opel e altri marchi prestigiosi a dare spettacolo lungo le sette prove speciali in programma tra venerdì e sabato prossimi.

Ventuno gli equipaggi iscritti nel rally valevole per il Campionato Triveneto con la Lancia Stratos di Giorgio Costenaro e Sergio Marchi alla ricerca del quinto successo dopo quelli del 2010, 2013, 2014 e 2015; a render loro la vita difficile ci proveranno senz’altro i compagni di scuderia del Team Bassano Claudio Zanon e Maurizio Crivellaro con la Porsche 911 RSR ed i portacolori del Manghen Team Lorenzo Delladio e Remo Bazzanella anch’essi sulla coupè di Stoccarda ma in versione SC; Porsche anche per i bresciani Ruggero Brunori e Claudio Filippini al loro primo San Martino e con un esemplare del 2° Raggruppamento sarà al via anche Flavio Furlan che ritrova Beppe Borgo alle note.

Interessante la sfida tra numerose “2 litri” con l’Opel Ascona SR Gruppo 2 di Pierluigi Zanetti e Roberto Scalco in grado di dire la sua nelle parti alte della classifica e le Alfa Romeo Alfetta GTV di Baghin – Dal Dosso che a San Martino è oramai una presenza fissa, ma da tenere in considerazione sono anche le più recenti Kadett GSI Gruppo A di Montemezzo – Fiorin e del duo Oss Pegorar.

Promette una sfida ad alto livello anche l’ottava edizione del Rallye San Martino Revival, gara di regolarità sport valevole quale settimo appuntamento del Trofeo Tre Regioni: assente il leader Senna, la sfida per la vittoria e i punti importanti per la classifica finale vede il lizza i vincitori 2015 Adriano Pilastro ed Oscar Savoldelli che se la dovranno vedere col mantovano Giordano Mozzi in coppia con Elisa Moscato su Opel Kadett Gt/e, i trevigiani Pietro Iula e William Cocconcelli su Porsche 911 SC, i vicentini Andrea Giacoppo e Andrea Tecchio su Autobianchi A 112 Abarth ed i bolognesi Mauro Argenti e Roberta Amorosa su Porsche 911 T.

Appuntamento dalla mattinata di venerdì con le operazioni di verifica che si terranno in centro a Fiera di Primiero; la giornata si concluderà con la disputa della tradizionale prova spettacolo allestita nel Piazzale Rosalpina che vedrà impegnate prima le vetture storiche, prima quelle del Revival e poi quelle dell’Historique, a partire dalle ore 18.50.

Ripartenza e disputa delle restanti prove “Sagron-Mis”, “Valmalene” e “Gobbera” da ripetere, nella giornata di sabato 10 in coda alle vetture del rally moderno.

immagine della scorsa edizione realizzata da Max Carrer

Informazioni e documenti di gara al sito web www.rallysanmartino.com

Ufficio Stampa Rally San Martino Historique

Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com​