luca_0609

Luca Hoelbling pronto al debutto nel Rally Nido dell’Aquila con la Skoda Fabia R5

Luca Hoelbling tornerà al volante dal 16 al 18 settembre in occasione del Rally Nido dell’Aquila, quarto appuntamento del Trofeo Rally Terra.

Il pilota veronese in questa occasione condividerà l’abitacolo della Skoda Fabia R5 preparata da Skoda Italia Motorsport con Federico Fiorini, data l’assenza di Mauro Grassi per motivi di salute. Il binomio Hoelbling-Fiorni ha comunque alle spalle già due precedenti, uno dei quali, il Liburna Ronde Terra del 2014, terminato sul gradino più alto del podio. È inoltre proprio in coppia con Fiorini che Hoelbling ha colto il primo risultato con la Skoda Fabia R5, ovvero il quinto posto assoluto e secondo di classe al Ronde della Val d’Orcia dello scorso anno.

Il Rally Nido dell’Aquila sarà invece un vero debutto per il veronese, che su queste strade non ha mai corso. Forte della limpida prestazione al Rally San Marino, chiuso al settimo assoluto e secondo del Trofeo Rally Terra, Hoelbling cercherà di ripetersi sfruttando l’esperienza guadagnata sulla berlinetta ceka gommata Hankook.

Il programma della manifestazione, con partenza e arrivo a Nocera Umbra, inizierà sabato 17 con le verifiche tecniche e sportive prima dello shakedown che si correrà dalle 11:00 alle 14:30 nella zona del Monte Cerecione. Il rally scatterà alle 8:01 di domenica 18 settembre, con sei prove speciali per un totale di 51.33 chilometri competitivi. I tratti cronometrati, da ripetere per tre volte, saranno due: “Lanciano” di 6.8 chilometri e la famosa Monte Pennino di 10.3 chilometri intervallate sempre da riordino e assistenza a Nocera Umbra. L’arrivo è previsto alle ore 16:30.

Luca Hoelbling:
“Disputare una gara nuova è sempre un’incognita, perché non ci sono riferimenti rispetto alle edizioni precedenti che potrebbero rappresentare un vantaggio. Però è sempre una sfida personale quella di confrontarsi con un percorso inedito, quindi sono impaziente di prendere parte a questo appuntamento che sulla carta è molto interessante. Gli sterrati intorno a Nocera Umbra sembrano essere medio veloci, sarà importante trovare il giusto bilanciamento e azzeccare la scelta di gomme fin dal primo giro. Sono contento di tornare in auto con Federico, con lui in due uscite abbiamo realizzato due ottimi risultati, quindi ci auguriamo che questa tendenza prosegua”.