nascar_3008

Day Continua A Stupire Nella Sua Seconda Gara In NXS

Alon Day ha sfoderato un’altra performance spettacolare nel suo secondo impegno nella NASCAR Xfinity Series al volante della Dodge #13 Florida Waterfront Law schierata dal team MBM Motorsports, andando ancora una volta oltre le aspettative e confermando sull’asciutto il grande potenziale che aveva dimostrato sul bagnato a Mid-Ohio due settimane prima. Il pilota della NASCAR Whelen Euro Series ha portato la sua Dodge Challenger nella top-15 nel corso della Road America 180, prima che un contatto negli ultimi giri e un semiasse rotto lo relegassero in trentesima piazza sotto la bandiera a scacchi.

“Sono davvero felice e grato a tutti i miei sponsor e a tutti quelli che credono in me per questa opportunità di correre nella NASCAR Xfinity Series. Ho avuto un adattamento rapido correndo su dei circuiti stradali e penso che sia stata la ragione per cui sono riuscito a far bene con il materiale che avevamo. Sicuramente la mia esperienza nella NASCAR Whelen Euro Series mi ha aiutato sia qui che ancor di più a Mid-Ohio,” ha detto l’israeliano, il cui 13esimo posto di Mid-Ohio rappresenta il miglior risultato nella storia del team MBM Motorsports.

Nonostante avesse completato appena 9 giri nelle libere a causa di alcuni problemi ai freni e fosse poi stato costretto a partire dal fondo dello schieramento per una foratura che lo ha spedito nella ghiaia in qualifica, Day ha rapidamente scalato posizioni e si è portato nel gruppo dei migliori nella prima parte della Road America 180 su un tracciato asciutto, così come aveva fatto a Mid-Ohio sul bagnato.

Un passo eccellente e una strategia solida hanno permesso a Day di risalire più volte la classifica e di trovarsi in condizione di agguantare un incredibile piazzamento in top-10 in restart a tre giri dal termine. Sfortunatamente, un contatto lo ha spedito fuori pista a due tornate dalla bandiera a scacchi e ha mandato la gara ai supplementari. Ancora una volta Day si è lanciato in una spettacolare rimonta, ma un semiasse rotto lo ha relegato in trentesima posizione al traguardo.

“Siamo stati in grado di lottare per una top-10, ma uno dei nostri avversari, che era dietro di me sulla salita verso curva 6 ha provato a buttarsi all’interno quando e mi ha spedito fuori pista. E’ un peccato subire un incidente negli ultimi giri di una così bella prestazione, abbiamo dato il massimo e questo incidente ci è costato un ottimo risultato,” ha detto Day, che ha forgiato il suo talento nella NASCAR Whelen Euro Series, dove ha chiuso al secondo posto nel 2015 ed è al momento quarto in classifica e in lotta per il titolo europeo NASCAR.

Le prossime settimane saranno impegnative per il pilota del programma NASCAR Next, che è al lavoro con partner e sponsor per trovare il supporto necessario a disputare altre corse in NASCAR Xfinity Series prima della fine della stagione.

“L’obiettivo originale è di correre sette appuntamenti nel 2016 e puntare al titolo di Rookie Of The Year nel 2017. Al momento stiamo ancora cercando sponsor per essere presenti e soprattutto competitivi. Spero davvero di tornare in NASCAR Xfinity Series già a Richmond, ma è tutta una faccenda di sponsor,” ha concluso Day, che proverà poi a mettere a frutto la sua esperienza americana nei playoff della NWES, alla ricerca del ritmo imbattibile che lo scorso anno gli ha consentito di vincere tre delle ultime quattro gare. “Ho provato a non pensare troppo ai playoff, ma ora tornerò in Israele e inizierò a preparare Adria e Zolder. Il team CAAL Racing sta lavorando duramente per darmi la miglior vettura possibile e visto quello che abbiamo fatto nel 2015, so che possiamo ripeterci!”

I playoff della NASCAR Whelen Euro Series inizieranno il 17-18 settembre in Italia all’Adria International Raceway, dove ogni gara attribuirà punteggio doppio nella corsa al titolo. Tutte le gare saranno trasmesse in live streaming su Fanschoice.tv.