Matteo_2708

Pole e… seconda fila sul circuito di Spa per Matteo Cairoli nel settimo dei nove round della Porsche Mobil 1 Supercup

Ancora una volta Matteo Cairoli si è confermato il più veloce nella Porsche Mobil 1 Supercup. Con il responso di 2’23”818, il giovane comasco ha messo tutti in riga al termine della sessione di qualifica del settimo dei nove appuntamenti della Porsche Mobil 1 Supercup, in programma questo fine settimana sul circuito di Spa-Francorchamps.

Una qualifica dolce con un fondo amaro per il pilota del team Fach Auto Tech, penalizzato di tre posizioni che dovrà scontare sullo schieramento della gara di domani per non avere rallentato adeguatamente in regime di bandiere gialle nelle libere del venerdì, quando era risultato ancora il più veloce. “Ho sbagliato, perché non ho visto le bandiere, ma neppure delle vetture ferme a bordo pista” – ha commentato Cairoli, che sarà dunque costretto ad avviarsi dalla seconda fila, a fianco del tedesco Christian Engelhart. Davanti a lui il leader della classifica Sven Müller, più lento di 55 millesimi di secondo nei confronti dell’italiano, ed il francese Mathieu Jaminet, in ritardo di oltre quattro decimi.

Reduce dalla vittoria messa a segno l’ultimo weekend di luglio ad Hockenheim (la terza per lui di quest’anno, dopo quelle ottenute nei primi due round di Barcellona e Montecarlo), Cairoli ha “virtualmente” conquistato la sua quarta pole position, che ha fatto seguito a quelle messe a segno in Spagna, sul difficile cittadino del Principato di Monaco e a Spielberg, mentre a Silverstone, dove si è posizionato in prima fila, ha poi centrato un terzo posto.

Giunto a questa tappa delle Ardenne con soli due punti in meno rispetto allo stesso Sven Müller, attuale leader del campionato, Cairoli ce la metterà tutta per riappropriarsi della vetta della classifica, sua fino alla vigilia del terzo appuntamento.

A Spa, nella tappa della Carrera Cup France che si è disputata a maggio e a cui aveva preso occasionalmente parte con il team Ebimotors, il comasco era partito due volte in pole e aveva in seguito monopolizzato entrambe le gare. Anche nei test svoltisi sul tracciato belga ad aprile, Cairoli aveva inoltre dimostrato di trovarsi perfettamente a proprio agio su questa pista.

Il feeling con il tracciato è massimo, anche se bisognerà fare ancora una volta i conti con degli avversari altrettanto agguerriti. Domani, alle ore 11.35, il via della gara.