PeG_2408

LA P&G RACING TORNA DAL TROFEO LUIGI FAGIOLI CON UNA VITTORIA DI CLASSE

Nelle Racing Start 1.4 erano ben tre i piloti supportati dallo staff tecnico della P&G Racing: con i colori della Five Speed Racing ha corso Daniele Filippetti, a bordo della sua Fiat 500 RS 1.4 che ha chiuso la gara eugubina al quarto posto di classe , mentre con i colori della X Car Motorsport è stata impegnata la coppia padre-figlio composta da Massaini Fabrizio e dal debuttante anche esso under 25 Massaini Giorgio, sempre a bordo della vettura italiana, che hanno chiuso la gara in sesta e ottava posizione di classe. Nella classe Racing Start plus 2.0 ha preso il via con i colori della squadra tuderte il fermano Luca Attorresi a borso della sua Renault Clio Cup. Il marchigiano ha messo insieme un solido weekend tutto in crescendo a bordo della vettura francese, risolvendo i problemi di assetto che lo avevano afflitto fino ad ora: nelle prime prove di sabato ha fatto segnare il tempo di 2’23’74 che gli è valso il quarto posto di classe, mentre nelle seconde prove ha migliorato il cronologico di ben cinque secondi stampando un 2’17’74 che lo ha confermato in quarta posizione. Nelle due manche di domenica si è migliorato ulteriormente: in gara 1 ha fatto fermare il cronometro sul 2’17’39, mentre in gara due il miglioramento è stato più consistente, abbassando il cronologico di ulteriori 2 secondi e mezzo, segnando un 2’14’68. Luca quindi ha concluso la gara con il tempo aggregato di 4’32’08 che lo ha relegato al quarto posto di classe, ai piedi del podio.
Rientro con vittoria nel Gruppo N classe 1600 per l’esperto driver torinese Giovanni Regis , che dopo le assenza alla ultime due gare di CIVM è tornato in grande spolvero nella gara eugubina . Giovanni , a bordo della sua Peugeot 106 ha rotto subito gli indugi nelle prime prove del sabato, stampando un 2’17’05 che lo ha portato subito in testa nella sua classe, migliorando ulteriormente nelle seconde prove , dove ha tolto due secondi rispetto al crono del mattino, fermandosi sul 2’15’12 , confermando la testa della sua classe. Primo posto confermato anche nelle due manche della domenica, dove in gara 1 ha fatto segnare un 2’14’40, migliorandosi di poco in gara due dove il timer si è fermato sul 2’14’00. Giovanni ha quindi concluso con il tempo aggregato di 4’28’40 che lo ha portato sul gradino più alto del podio di classe.
Nella categoria E1 classe 1600 ha preso il via l’ascolano Valerio Lappani a bordo della sua Peugeot 106 1.6. Protagonista sin dalle prime prove di sabato, dove il pilota marchigiano ha stampato il tempo di 2’12’95 nelle prime prove che gli è valso il terzo posto di classe, migliorandosi poi di oltre tre secondi nelle seconde prove, fermando le lancette sul 2’09’37 che lo ha confermato sul terzo gradino di classe. Nelle due gare di domenica Valerio è apparso in grande spolvero abbassando ulteriormente i riferimenti cronometrici personali del sabato: nella prima manche ha segnato il tempo di 2’07’25, mentre nella seconda il crono di 2’07’01, concludendo la gara con il tempo aggregato di 4’14’26 che lo ha relegato al quarto posto di classe.
Sempre nella categoria E1, ma nella classe E1-1600 TB torna nel CIVM con i colori della scuderia Five Speed, ma assistita dallo staff tecnico della P&G Racing, ha preso il via la dama Paola Pascucci, a bordo della sua inconfondibile Mini John Cooper Works grigio-rosa, che ha concluso la gara al quarto posto di classe.
Luca Attorresi: “Stiamo andando nella direzione giusta, la gara di Gubbio ci ha confermato che il lavoro che abbiamo fatto sulla macchina è giusto. La macchina cresce e con lei anch’io perché aumenta il feeling che ho, siamo arrivati a quattro secondi dalla prima posizione di classe che non è male. Ora si guarda alla gara di Orvieto, che ci servirà ancora una volta a confermare la bontà del lavoro svolto.”.
Giovanni Regis: ” Dopo aver vinto una gara 1 corsa con circospezione a causa di un fondo reso difficile dallo sporco lasciato da alcuni incidenti accaduti prima della mia partenza, in gara 2 mi sono “scatenato” guidando in modo aggressivo ed efficace realizzando un’ottima prestazione cronometrica. Sono felice del “bottino pieno” conseguito in classe N1600 (e terzo assoluto di gruppo N) ottenuto grazie al lavoro “d’equipe” che combina l’efficienza del team P&G Racing, la competenza del mio preparatore Peppino Ciarcelluti (rivelatasi davvero determinante durante questo weekend) il prezioso supporto di Danio DePetri: grazie a tutti! .”
Valerio Lappani: “La gara è stata tutto sommato positiva, visto che ho abbassato il mio record personale sul tracciato del Bottaccione. Sono molto fiducioso per le prossime gare , visto che il lavoro di sviluppo sulla macchina è ancora in essere.”