FerrariFagioli_1808

51° Trofeo Luigi Fagioli al via: Memorial Barbetti alla città

Con le verifiche sportive e tecniche del venerdì pomeriggio la prova umbra del Tricolore Montagna entra nel vivo con 268 iscritti. In serata la consegna del riconoscimento che quest’anno va a tutta la comunità di Gubbio rappresentata dai sindaci che si sono susseguiti dai primi anni della cronoscalata. Sabato prove ufficiali e domenica la gara, affiancate da un grande raduno Ferrari

Con il boom di 268 iscritti, prende il via il 51° Trofeo Luigi Fagioli. A Gubbio è tutto pronto per la prima giornata del nono round del Campionato Italiano Velocità Montagna, che in vista delle prove ufficiali di sabato 20 e della gara di domenica 21 agosto, venerdì inizia con la giornata dedicata alle verifiche sportive (15.30-19.30) e alle verifiche tecniche (15.45-19.45) che si svolgono nella zona del complesso di San Benedetto, quartier generale dell’evento. Intorno, nella zona del Teatro Romano, sono in arrivo tutte le tipologie di auto da corsa che animeranno il fine settimana eugubino “colorando” l’intera area-paddock. Venerdì è dunque ghiotta occasione per incontrare piloti e addetti ai lavori e per ammirare la prima “esposizione” dei bolidi delle salite, dalla storica più piccola fino a vetture GT, formula e prototipi di ultima evoluzione. Sempre venerdì, alle 21.00, nello splendido chiostro del San Benedetto si svolgerà la premiazione del Memorial Angelo e Pietro Barbetti. Nella prima edizione dopo la “scorpacciata” di ospiti ed eventi della cinquantesima, il Comitato Eugubino Corse Automobilistiche ha deciso di celebrare lo speciale legame fra il Trofeo Fagioli e la comunità locale assegnando il Memorial Barbetti 2016 alla Città di Gubbio. Un meritato riconoscimento che segna un nuovo inizio tutti insieme verso le prossime 50 edizioni, includendo quegli eugubini che a volte hanno dovuto “sopportare” la manifestazione con qualche sacrificio legato soprattutto alla viabilità e tutti gli eugubini e le realtà che da sempre “supportano” il Fagioli. A iniziare dal Comune di Gubbio, perché indipendentemente dalle personalità che l’hanno guidato e dal “colore” delle amministrazioni è stato sempre al fianco dell’evento e degli organizzatori, fin da quell’ormai lontano 1966. Il memorial, che a sua volta celebra due personaggi e una famiglia che a Gubbio hanno fatto la storia dello sport, sarà consegnato ai sindaci che si sono susseguiti dai primi anni a oggi, ospiti speciali della serata, e sarà poi conservato nel palazzo comunale. Si tratta di un busto di Luigi Fagioli realizzato dalle Ceramiche CAFF della famiglia Fumanti e nell’occasione il Comitato organizzatore consegnerà anche una targa d’argento ai familiari in ricordo del grande maestro ceramista eugubino Maurizio Fumanti, autore dell’opera.

Dopo le verifiche che determineranno il parco partenti ufficiale e il gala dedicato alla città, il 51° Trofeo Fagioli accenderà i motori per assegnare i pesanti punti tricolori dell’Italiano Montagna e di quelli Energie Alternative e Bicilindriche, oltre che per altre serie, fra i quali il Trofeo Italiano Velocità Montagna Nord e Sud e la competizione riservata alle auto storiche (una sessantina quelle iscritte). Sono in fase di ultimazione i preparativi per il definitivo allestimento dei 4150 metri del tracciato di gara che dal caratteristico centro storico salgono fino a Madonna della Cima attraverso la Gola del Bottaccione, sito naturalistico e geologico di rilevanza mondiale. Sabato 20 agosto con start alle 10 si disputano le due prove ufficiali, mentre le due salite di gara prendono il via domenica 21 agosto a partire dalle 9.30. La strada sarà chiusa circa un’ora prima dell’inizio di prove e gara. Previsto il biglietto unico valido per sabato e domenica a soli 10 euro. Spettacolo nello spettacolo, prove e gara saranno precedute da un “Ferrari Tribute”, un raduno e sfilata sul tracciato di gara di numerose GT del Cavallino Rampante provenienti da tutta Italia. Questa ulteriore iniziativa affianca il Trofeo per il terzo anno consecutivo ed è nata dalla collaborazione tra Comitato Eugubino e Comune di Sigillo, Banca Popolare di Spoleto, l’azienda eugubina CVR, la concessionaria Ferrari CDP del gruppo De Poi, l’azienda gualdese Birra Flea e grazie alla fondamentale cooperazione di Adriano Mori, entusiasta promotore e pure lui tra gli appassionati che sfileranno nei giorni del Trofeo Fagioli.