BresciaRondeLogo_0408

Ronde AC Brescia oltre ogni limite – Memorial Gian Mario Mazzoli

E’ stata presentata ieri la sesta edizione della Ronde AC Brescia, alla presenza di Francesco Mazzoli Superano il tetto massimo di 120 equipaggi, le partecipazioni alla. L’evento rallistico, organizzato nell’imminente fine settimana da Automobile Club Brescia, con la promozione della Comunità Montana di Valle Camonica ed i comuni di Astrio, Breno, Lozio, Piancogno e Malegno, valevole per Lombardia Ronde Cup. Il programma prevede sabato 6, Cerimonia di Partenza ore 20 a Breno; domenica 7, ore 7.23, la prima delle quattro prove speciali ed alle 19.45 Arrivo a Breno.

La Ronde AC Brescia si conferma evento dal forte richiamo. La chiusura delle iscrizioni porta ottimismo e annuncia un elenco iscritti corposo, in linea con l’edizione precedente. Anzi, la sesta edizione supera ogni più rosea previsione della vigilia, ricevendo richieste di partecipazione oltre il limite dei centoventi partenti, imposto dai regolamenti vigenti. Ora si può apertamente affermare che sono diversi i piloti bresciani sicuramente desiderosi di imporsi nelle sfide cronometrate sull’unico tratto cronometrato di Lozio, annunciati al via troviamo i camuni Felice Ducoli, Ford focus WRC, Ilario Bondioni con la Skoda Fabia R5, Fabio Spatti su Ford Focus WRC, punta decisamente dritto alla vittoria Luca Tosini al via con Ford Fiesta Wrc mentre con l’intenzione di riscattare la sfortunata prestazione dello scorso anno il bergamasco Pablo Biolghini si ripresenta con la Peugeot 208 T16 R5. L’elenco evidenzia la presenza di piloti che per il palmares sono da annoverare tra i favoriti alla vittoria, come i piemontesi Corrado Pinzano, Peugeot 208 T16 R5, e Tiziano Borsa con la Peugeot 207 S2000, il trentino Luciano Cobbe a bordo della Ford focus WRC, il comasco Antonio Rigamonti con la Ford Fiesta WRC, lo svizzero Mirko Puricelli con la Citroen C4 WRC o il piacentino Elia Bossalini su Ford Fiesta Wrc, Fabrizio Guerra con la Ford Fiesta R5 Con una Mitsubishi Lancer si presenta in R4 Roberto Tottoli, con una giapponese integrale ma in versione Gruppo N sono “Traversun”, Stefano Pedretti, Sergio Claudio Cantoni. Con le Ford Escort Cosworth saranno al via Adriano Andreoli e Daniele Martinelli. Mauro Mastella in K11 con la Renault Clio Maxi, nella stessa categoria Massimo Mariani guiderà una Opel Astra, Nicola Lancini con la Renault Clio sarà il primo a partire nella classe Super 1600, seguito da Gabriele Beltrame e Ivano Pasquini e da Francesco Italia. Sarà al via con la Renault Clio R3T GIMA, Kevin Gilardoni nella categoria dove non mancano piloti competitivi con il giovane Gianluca Luchi con la Citroen DS3, mentre Eugenio Lozza si annuncia a bordo della Renault Clio R3c, al pari di William Spatti, Michael Pogna, Massimo Bettoni, Silvia Rocchi, Ivana Armeni, mentre l’immarcescibile Ermanno “Ciccio” Dionisio sarà al via con la Subaru Impreza Gruppo N. La fattiva collaborazione e disponibilità delle Amministrazioni locali che fanno capo alla Comunità Montana di Valle Camonica, istituto che ha nel suo “core business” la promozione della valle e dei comuni di Breno, Lozio, Piancogno e Astrio, è il vero motore della comunione d’intenti e sinergie in atto tra gli enti locali e l’Automobile Club Brescia. Una di queste è sicuramente l’iniziativa dei festeggiamenti d’accoglienza degli appassionati rallisti, una sorte di “Notte Bianca” a Breno. La Ronde ACI Brescia, ha validità per la Lombardia Ronde Cup, della quale ne è la terza tappa, ma aderisce e patrocina anche il gruppo di pilotesse e navigatrici veronesi che ha dato vita a Lady Rally Verona, iniziativa spontanea volta alla sensibilizzazione nei confronti del problema della violenza sulle donne. Il gruppo di ralliste veronese, sostiene e supporta il Servizio P.E.T.R.A. del comune di Verona e realizza iniziative sociali, mentre alla Ronde ACI Brescia Lady Rally Verona sarà presente con sei equipaggi femminili. Tutto in due giorni. Come da tradizione delle cinque edizioni precedenti, anche la sesta Ronde AC Brescia si svolgerà in due giorni, anche se le sfide sportive con il cronometro quest’anno saranno di scena nella sola giornata di domenica. Il programma stilato da Automobile Club Brescia, infatti prevede le Verifiche Sportive e Tecniche nella mattinata di sabato 6 agosto, presso il municipio di Breno dalle 8 alle 12. Nel primo pomeriggio, dalle 14 alle 19, ai concorrenti iscritti è data la possibilità di svolgere un test gomme, lo Shakedown regolamentato in un tratto chiuso al traffico della nota piesse “Astrio”. Dal mattino, ore 9, e sino al pomeriggio alle ore 16 i concorrenti potranno effettuare le ricognizioni del tracciato di gara, mentre alla sera, ore 20, sarà la cerimonia di partenza a dare il via simbolico alla gara dal piazza degli Alpini a Breno.

Dopo l’interlocutoria giornata d’apertura, è la gara vera e proprio a salire sulla scena nella giornata di domenica 7 agosto, con la disputa della quattro Prove Speciali, ricavate dalla ripetizione della frazione cronometrata di “Lozio”. Per il resto della manifestazione, verrà riproposto quanto già realizzato negli passati con arrivo e premiazioni dei vincitori a fine pomeriggio, ore 19.45 a Breno, sul palco posto in piazza degli Alpini. 10,12 sono i chilometri del tratto cronometrato “Lozio”. 4 sono le volte che i concorrenti dovranno percorrere la frazione cronometrato, negli orari: 7.23; 11.11; 14.59 e 18.47. 40,48 chilometri lo sviluppo complessivo delle 4 prove speciali interamente asfaltate. 230,43 sono i chilometri complessivi del tracciato di gara del quale i tratti cronometrati. 4 i parchi assistenza, allestiti in zona Industriale Breno e previsti alle 6.44, 9.57, 13.45, 17,33. 4 i Riordini a Piancogno ­ Campo Sportivo 11h15′ sono le ore di gara totali.