VALLI_0308

IRC 2015: SPETTACOLARE CHIUSURA AL VALLI CUNEESI, CHE APRE LE ISCRIZIONI

Come accade spesso ormai da qualche anno, sarà ancora una volta il rally delle Valli Cuneesi a decidere lòe sorti dell’International Rally Cup Pirelli. Anche nella versione “ short” di questo Irc 2016, dove il coefficiente 2,5 della gara piemontese tiene ancora in gioco un bel lotto di pretendenti. Neanche Luca Rossetti, con la Skoda Fabia R5, pur con due vittorie Irc all’attivo al Taro e al Casentino, potrà dormire sonni tranquilli. Alle sue spalle, infatti, Alessandro Re (Citroen Ds3 Wrc), Elwis Chentre (Mini Countryman Wrc e Ford Fiesta Wrc) Rudy Michelini (Citroen Ds3 R5 e Ford Fiesta Wrc), Manuel Sossella (Ford Fiesta Wrc), Felice Re (Ford Fiesta R5 e Ford Focus Wrc), ma anche Giuseppe Freguglia, Roberto Gatti e Tonino Di Cosimo potrebbero trarre vantaggio da un eventuale passo falso di Rossetti. Certo, il campione pordenonese avrà il vantaggio di poter gestire, con una certa calma, la sua gara, dall’alto del vantaggio di punti in classifica, mentre tutti gli inseguitori saranno costretti a cercare la vittoria assoluta, con un occhio attento a ciò che faranno gli altri pretendenti, soprattutto Rossetti, ovviamente. Insomma sarà un Valli Cuneesi senza respiro, con gara e titolo Irc che si decideranno sulle impegnative speciali del cuneese.

Anche le varie classi Irc, i Trofei Renault e il nuovo Trofeo Bardahl – Irc sono ancora tutte aperti a molte soluzioni. A Dronero partono da leader in classifica provvisoria Stefano Capelli (Peugeot 207 S2000), Massimo Lombardi (Renault Clio S1600), Michele Rovatti (Renault Clio R3C), sia in classe che nel Trofeo Renault, Marcello Razzini (Peugeot 208 R2B), mentre Alessio Beneventi guida nel Trofeo Twingo R2B, Alessandro Ferro (Peugeot 106), Mirco Straffi (Renault Clio Rs), primo anche nel Corri con Clio, Milko Pini (Mitsubishi Lancer Evo), Giacomo Guglielmini (Peugeot 106), Alessandro Polli (Citroen Ds3), Stefano Mazzotti (Mini Cooper) e Pierdomenico Fiorese, in testa al Campionato Forze di Polizia.

APERTE LE ISCRIZIONI FINO AL 29 AGOSTO

Carmagnola. Dal 3 al 29 agosto, tempo di iscrizioni per il 22° rally internazionale delle Valli Cuneesi e il 23° rally nazionale della Pietra di Bagnolo, di nuovo accorpati in un’unica data, nei giorni 1- 2 – 3 settembre, come già sperimentato con successo l’anno scorso. Nel solco del 2015, percorso analogo per le due gare (ridotto per il “Bagnolo”), organizzate dallo Sport Rally Team presieduto da Piero Capello.

“Valli Cuneesi” articolato su 8 prove speciali (Montoso, Montemale, Madonna del Colletto, Valmala, ognuna da ripetere), con 138 km di tratti cronometrati.

Rally della Pietra su 6 ps (le stesse, esclusa Valmala), con 80 km cronometrati.

Quartier generale a Dronero (Cn), con la cittadina di Bagnolo (Cn) comunque coinvolta. Ampio teatro di gara: le vallate occitane del Cuneese attorno al Monviso, Val Pellice, valli Infernotto e Po, fino alla Valle Gesso, transitando per Val Bronda, Saluzzese, le valli Varaita, Maira, Grana.

Partenza da piazza Manuel, Dronero, venerdì 2 settembre, intorno alle 17; a seguire le prime due prove, col fascino delle notturne. Il giorno dopo le restanti ps, con arrivi in pedana nel pomeriggio di sabato 3, prima il Bagnolo (intorno alle 16), poi il Valli Cuneesi (alle 19 circa). In programma, a contorno, un allegro insieme di eventi collaterali.

Il “Valli Cuneesi” Memorial Johnny Cornaglia è la finale dell’International Rally Cup Pirelli 2016, circuito quest’anno articolato su tre gare che a Dronero consacrerà i campioni della serie, assegnando il ricco montepremi in denaro, globalmente di oltre 200mila euro.

Novità di quest’anno, il Valli Cuneesi è contemporaneamente anche la finalissima 1a Zona (nord) della Coppa Italia Aci Sport, serie articolata su 5 eventi.

A Dronero la vittoria l’anno scorso era andata a Corrado Fontana e Nicola Arena con la Hyundai i20 Wrc del team HMI, che si erano anche “laureati” campioni assoluti Irc 2015.

Il contestuale Rally Nazionale della Pietra di Bagnolo era stato vinto dall’equipaggio Claudio Marenco-Arianna Ravano su Ford Fiesta R5.

LE NOVITA’ REGOLAMENTARI IRC PIRELLI 2016

Tre gare a calendario, con coefficienti a salire e nessuno scarto di punteggi: questa è la novità più rilevante della serie Irc 2016. Il rally del Taro, apertura stagionale avrà il coefficiente 1, il rally del Casentino avrà il coeff. 1,5 mentre il rally Valli Cuneesi godrà di un coeff.2,5. Confermati il Bonus-partenza e il sistema di punteggio-gara.

Confermata anche la Power Stage, punti ai primi tre per ogni Raggruppamento di classi, che verranno sommati per tutte le gare, senza scarti, ai punti della classifica campionato Irc Pirelli 2015.