Bossalini _2807

LA NOTTE E’ MAGICA A CREMONA PER L’ESSEI RALLY TEAM

Un autentico dominio,si può riassumere con tali parole il Rally Circuito di Cremona 2016 di Elia Bossalini e Sara Gerevini. L’equipaggio piacentino-cremonese,portacolori della Scuderia Essei Rally Team che è coppia nell’abitacolo e nella vita ha mostrato e sfoderato probabilmente la più bella prestazione di questa loro prima parte di stagione.
All’esordio nelle “storiche” con la impegnativa Porsche 911 RSR gruppo 4 dell’ equipe di Mimmo Guagliardo,con la quale hanno potuto effettuare solo un semplice test sulla pista di Castelletto di Branduzzo,il Venerdì antecedente alla gara cremonese, hanno mostrato un ritmo di gara impressionante fin dalla prima prova speciale,quasi fosse ininfluente il drastico cambio di vettura,dalla sofisticata e innovativa Ford Fiesta R5,usata al recente “Ticino” all’indomabile gruppo 4 tedesca degli anni 70.
Dopo avere dominato per tre edizioni consecutive il Cremona in veste moderna, Elia Bossalini,aveva dichiarato alla vigilia di cercare nuovi stimoli,ed il fascino intramontabile della tutto dietro di Stoccarda,lo ha fatto propendere alla scelta di mettersi in gioco nell’affascinante mondo vintage dei Rally Storici; non in un Rally storico qualunque, ma nel sesto round del Campionato Italiano Rally Storici, che a Cremona,nell’unico appuntamento della serie da corrersi alla luce dei fari supplementari,presentava la bagarre verso il rush finale con DaZanche,Lucky e Rossi a caccia di punti utili nella corsa al titolo.
La gara dopo il caloroso avvio nel suggestivo centro storico di Cremona,con l’affascinante cerimonia di partenza presso Piazza Stradivari,lasciava la città del Torrazzo per dirigersi,come tradizione verso gli Appennini a cavallo fra le provincie di Parma e Piacenza, vero teatro della sfida cronometrata.
Sono le 22:25 quando scatta la prova numero 1 di Vernasca,la più corta del Rally con i suoi 7,44 km; allo stop si raccoglie il primo verdetto che anticiperà il liet motiv della nottata di gara: Elia Bossalini e Sara Gerevini staccano il primo tempo,imprimendo 4,1” a Lucky-Pons (Lancia Delta Hf gr.A 16V) e 7,2” a Salvini-Tagliaferri (Porsche 911 RSR Gr.4).
Si va a Pellegrino,che con i suoi oltre 20 km,rappresenta il banco prova più impegnativo del rally cremonese con cambi di ritmo repentini,caratterizzati da un susseguirsi di tratti veloci intramezzati da tratti altrettanto guidati,il tutto da affrontare nel cuore della notte. Bossalini si ripete, e i distacchi inflitti alla concorrenza iniziano ad essere pesanti,con i 16,3” relegati a Superti (Porsche 911 Sc Gr.4) e 16,4” a Lucky.
La nuova prova speciale di Bore,introdotta quest’anno chiude il primo giro;sui suoi 9 km Lucky e Fabrizia Pons,rialzano la testa vincendo lo stage,davanti a Superti e Bossalini,che comunque giunge al primo riordino di Lugagnano da leader della classifica generale.
Dopo l’assistenza libera di Lugagnano,la lotta si fa serrata,quando alle 2:18 scatta la prova numero 4. A Vernasca, come nel giro precedente Bossalini si impone nuovamente,ma con Lucky vicinissimo a soli 2,4” e Salvini terzo a 7,2”.
Pellegrino,prova lunga,prova decisiva. Al controllo stop,il verdetto è inequivocabile con ben oltre 25” inflitti da Bossalini all’intramontabile ex campione italiano,Gigi Battistolli,in arte “Lucky”.
Bossalini,stacca il secondo tempo sulla successiva Bore,dietro ad Alberto Salvini,per giungere all’ultimo riordino di Lugagnano saldamente in testa al Rally con 1 minuto e 22” su Superti-Dallacqua ed 1 minuto e 29” su Lucky-Pons.
Con una classifica oramai delineata ed il sole che inizia a fare capolino le ultime due prove costituite dal terzo passaggio a Vernasca e la versione corta del tratto di Pellegrino, appaiono quasi ininfluenti ai fini della classifica assoluta. Lucky fa suo il crono numero 7,mentre Elia Bossalini,nonostante il cospicuo vantaggio si prende il lusso di vincere l’ultimo tratto di Pellegrino,quasi a voler ribadire che il Re di Cremona è lui,per la quarta volta consecutiva.
Una Cremona splendida,baciata dal sole della mattina saluta in Piazza Stradivari l’arrivo della 17° edizione del Circuito di Cremona,ed è un vero tripudio per l’equipaggio dell’Essei Rally Team, una enorme emozione per la navigatrice Sara Gerevini che può salutare la sua città dal gradino più alto del podio ed una immensa festa per l’intero team Guagliardo che dopo il successo di Arezzo mette in bacheca un ulteriore prestigiosa vittoria nel campionato italiano rally storici, segno tangibile della professionalità messa in campo dall’equipe siculo-lombarda,ottimamente orchestrata dal Ds Claudio Quarantani.
E’ festa grande anche in casa Essei Rally Team,che torna da Cremona,con la prima vittoria assoluta della Scuderia Piacentina nei Rally Storici, grazie a Elia Bossalini e Sara Gerevini,che con il supporto dei propri sponsor: Santero 958, Rossetti Market,Tecno3, Bagutti, Fratelli Freschi, Ltp ,Bft Burzoni,ML Benessere e DMax Racing, hanno saputo scrivere un ulteriore pagina di storia nella lungo albo d’oro della competizione cremonese.

Foto: Lorenzo Delucchi (Diessephoto)

Matteo Labirinti
Essei Rally Team