PHrigato_2707

Pit Lane Competizioni presenta i suoi Track Day

I programmi della squadra mantovana si allargano all’organizzazione di Track Day dedicati a chi vuole entrare nel mondo del motorsport o migliorare le proprie abilità. Importanti novità in arrivo sul fronte TCR, Leon Cup e gare di durata
Continua ad espandersi, rimanendo sempre fedele al mondo del motorsport, il campo d’azione della Pit Lane Competizioni, tornata in prima persona quest’anno a calcare la scena degli autodromi europei. Al programma nel Campionato Italiano Turismo con Enrico Bettera e la SEAT Leon TCR e a quello con Nicola Baldan, Alberto Vescovi e Franco Fumi nel SEAT Leon Cup, la squadra mantovana, che ha già fatto il suo ingresso nel mondo delle competizioni di durata partecipando alla 24h di Silverstone, presenta ora a tutti gli appassionati i propri Track Day, organizzati in collaborazione con l’esperta new entry del team Christian Pescatori.

I Track Day promossi dalla Pit Lane Competizioni sono pensati e studiati su misura per ogni esigenza, modellandosi attorno alle necessità di chi vuole provare l’ebbrezza di una macchina da corsa o di chi, da neofita, vuole entrare nel mondo delle competizioni, senza dimenticare chi ha già staccato la licenza da pilota e vuole migliorare ulteriormente le proprie abilità al volante. Christian Pescatori, 3 volte vincitore di campionati internazionali FIA con vetture sport prototipo e GT e campione italiano di F3, veglierà su ognuno dei partecipanti, mettendo a disposizione di ciasuno la sua vastissima esperienza maturata in 15 anni di corse ad alto livello. Il bresciano guiderà tutti gli allievi a bordo di una SEAT Leon Cup con cambio al volante, una vera auto da corsa ma adatta sia ai principianti che ai piloti più esperti, una vettura identica a quelle in uso nei campionati nazionali e nell’Euro Cup della hatchback spagnola.

“Sono molto contento di poter collaborare con Pit Lane Competizioni a questa nuova avventura. Stiamo preparando dei corsi diversi dal solito, più professionali e mirati, potendo attingere a piene mani dall’esperienza decennale e dalle strutture della squadra e dalle incredibili possibilità offerte da una vera auto da corsa come la Leon Cup. Fondamentale per l’insegnamento, poi, è il cambio al volante, che aiuta molto i neofiti nei primi giri di pista ed è ormai uno standard su buona parte delle vetture da competizione.” sono state le prime parole di Christian Pescatori, da anni ormai impegnato in attività di coaching. “Abbiamo pensato questi corsi per chiunque voglia affacciarsi per la prima volta al nostro mondo, per divertirsi o magari per prepararsi ad un futuro agonistico, ma anche a chi pilota lo è già e vuole migliorare le proprie abilità al volante. E’ sempre un piacere aiutare i più giovani, lo faccio da tempo e con la mia esperienza posso dare una mano a chi oggi vuole intraprendere un percorso che io ho già fatto in passato. Questa Leon Cup è l’ideale per questo tipo di iniziative, è una vettura semplice ma al tempo stesso professionale, con i paddle shift che ti permettono di stare maggiormente concentrato sulle linee e sulla guida. E’ un ottimo modo per cominciare.”

“Abbiamo fortemente voluto Christian Pescatori con noi nell’ottica di un percorso di crescita di squadra che ha visto la Pit Lane Competizioni aggiungere negli ultimi tempi nuove figure professionali al suo organico, un’opportunità resa possibile anche grazie anche all’apporto di partner importanti come Nitor. Con questi Track Day possiamo portare la nostra esperienza maturata in questi anni sui campi gara a chiunque voglia cimentarsi in pista e, allo stesso tempo, sfruttando una vettura come la SEAT Leon Cup, abbiamo la possibilità di far crescere le giovani generazioni di domani, pensando ad un futuro professionistico nel TCR o in altre categorie. Christian si interfaccerà con i partecipanti ai Track Day, ma sarà presente anche sui campi di gara in cui saremo impegnati, fornendo preziosi consigli ai nostri piloti.” ha commentato Roberto Remelli, che gestisce la Pit Lane Competizioni insieme al figlio Denis e all’ingegnere di pista Massimiliano Galeazzi. “Per quanto riguarda le gare di durata, stiamo lavorando per essere presenti con una o più macchine ad alcune classiche come la 24 ore di Brno, la 500 km di Alcaniz, la 12 ore di Abu Dhabi e la 24 ore di Dubai. Ci piacerebbe essere presenti anche all’ultima gara dell’Euro Cup SEAT Leon a Barcellona in Novembre e, a questo proposito, stiamo valutando l’ipotesi di partecipare anche a qualche altra gara del torneo continentale per prepararci al meglio. Inoltre, durante l’off season europea, stiamo potremmo mettere a frutto l’esperienza maturata nel TCR Italiano per partecipare alla serie TCR Las Americas, che partirà in Messico in occasione del GP di F1 a ottobre e si protrarrà fino a fine marzo, quando ricomincia l’attività da noi.”

Foto Credit: photoRIGATO