Valerio_2707

LA P&G RACING CONCLUDE LA 54ESIMA EDIZIONE DELLA CRONOSCALATA SVOLTE DI POPOLI

La P&G racing conclude la 54esima edizione della Cronoscalata Svolte di Popoli, settima gara del Campionato Italiano Velocità Montagna (CIVM) che si è svolta lo scorso fine settimana, con ottimi risultati dei suoi piloti: ben due podi di classe e due buoni piazzamenti sono infatti il bottino conquistato in terra abruzzese.

La gara pescarese è stata segnata dal maltempo in gara 1 che non ha permesso ai piloti di spingere al massimo, complice la scivolosità del tracciato, problema poi risolto in gara 2 dove l’asciutto è tornato sul tracciato, rispecchiando le condizioni trovate il sabato di prove, anche se con temperature di aria e asfalto inferiori.

Nelle Racing Start 1.15 ha preso il via l’abruzzese Vittorio Zazza, con la sua Citroen C1 , che ha conquistato la vittoria di classe con il tempo aggregato di 12’01’54 (6’21’46 gara 1 ,5’40’08 gara 2), tempi che tuttavia non hanno avvicinato quelli fatti registrare nelle prove del sabato a causa delle condizioni del tracciato dove era stato più veloce (5’32’16 nelle prove 1, 5’26’23 nelle prove 2). Nella categoria Racing Start classe 1.4 è stato impegnato l’under 25 tuderte Daniele Filippetti a bordo della sua Fiat 500 1.4, che ha conquistato la 5° posizione di classe con il tempo aggregato di 10’23’86 ( 5’27’19 gara 1, 4’56’27 in gara 2). Daniele è stato uno dei più veloci in gara bagnata, occupando il terzo posto in gara 1 , prestazione purtroppo non confermata in gara 2, ma il giovane under 25 è stato sempre uno dei protagonisti della classe sin dalle prove del sabato ( 5’02’49 nelle prove 1, 4’55’12 nelle prove 2). Hanno preso il via nella stessa classe altre due Fiat 500 che hanno corso sotto i colori della X Car Motorsport, ma con assistenza e logistica curata dalla P&G, i due civitonici Luigi Gallo e Massaini Fabrizio che hanno occupato rispettivamente la 7° e 8° posizione di classe.. Il fermano Luca Attorresi con la sua Clio Rs Cup ha preso il via nelle Racing Start Plus classe 2.0 concludendo la gara in quarta posizione di classe con il crono aggregato di 9’06’08 (4’49’02 gara1,4’17’09 gara2). Luca ha sofferto nel sabato di prove a causa di alcuni problemi di assetto (4’21’56 prove 1, 5’04’06 prove 2), problemi poi risolti alla domenica visto il tempo di gara 2.
Sempre sul podio, ma sul secondo gradino del podio di categoria E1 classe 1600 l’ascolano Valerio Lappani a bordo della sua Peugeot 106 1.6, con il tempo aggregato di 8’09’94 (4’10’47 gara1, 3’59’47 gara2). Valerio ha finalmente risolto i problemi di assetto che l’hanno attanagliato fin ora, migliorando sessione dopo sessione sin da sabato ( 4’01’24 prove 1, 3’58’74 prove 2), optando in gara 1 in condizioni non propriamente asciutte per le slick, cambiate all’ultimo momento in schieramento e che si sono rivelate la scelta giusta, visto che alla partenza del suo gruppo il tracciato si stava asciugando.

Vittorio Zazza : “Sono soddisfatto della gara, nonostante le avverse condizioni climatiche della domenica. Nelle prove ero a 3 secondi dal tempo dello scorso anno ed in gara avrei potuto migliorarlo. Peccato, sarà per l’anno prossimo! Ringrazio tutto il team per la grande disponibilità e professionalità.”

Daniele Filippetti: “Popoli mi è piaciuta molto, il tracciato è davvero impegnativo ma con un ottimo grip. Purtroppo la nostra categoria è una strana categoria che mette a confronto macchine con enormi differenze di peso, peccato per la gara , sul bagnato dove le differenze si assottigliano ero andato bene guadagnandoci il terzo posto , purtroppo in gara 2 non c’è stato nulla da fare.”

Luca Attorresi: “Fine settimana difficile, sabato ho avuto problemi di assetto, risolti poi domenica , in gara1 con il bagnato non siamo riusiti a caprici molto, mentre in gara 2 abbiamo avuto un ottimo riscontro della macchina e del cronometro Ora guardiamo fiduciosi a Gubbio.”

Valerio Lappani: “Popoli è stata una gara positiva , la rivisitazione dell’assetto ha dato i risultati sperati finalmente e la macchina è migliorata molto. Un errore in gara 2 ha compromesso il tempo , ma alla fine sono davvero molto contento.”

Foto: G. Carrone