Matteo_2007

Matteo Cairoli verso l’Hungaroring per puntare ancora più in alto nella Porsche Mobil 1 Supercup

Saranno i 4378 metri del circuito dell’Hungaroring ad ospitare, questo weekend, il quinto appuntamento della Porsche Mobil 1 Supercup, che segna anche a tutti gli effetti il giro di boa della stagione.

A presentarsi nelle vesti di protagonista, ancora una volta, ci sarà Matteo Cairoli. Il comasco classe 1996, tre volte in pole position quest’anno, con il team Fach Auto Tech ha conquistato la vittoria nei primi due round di Barcellona e Montecarlo ed è reduce dal più recente podio di Silverstone, dove due settimane fa ha concluso terzo.

Attualmente terzo in campionato, a soli dieci punti dal leader Mathieu Jaminet (bisogna però ricordare che deve essere ancora deciso l’appello per la squalifica del Red Bull Ring, dove aveva messo a segno un quarto posto), Cairoli è assolutamente consapevole di avere tutte le carte in regola per fare di nuovo bene.

“Quella dell’Hungaroring è una pista che per le sue caratteristiche mi piace molto, anche se lo scorso anno qui non è decisamente andata come volevo, avendo dovuto fare i conti con una vettura afflitta da problemi di setup. Anche nei test svolti su questo circuito, non siamo andati affatto bene. Ma adesso c’è tanta voglia di stravolgere il corso le cose… riprendendo il discorso da dove lo avevo interrotto a Montecarlo, magari con un’altra vittoria” – ha commentato Cairoli.

Il giovane lombardo arriva a questa trasferta direttamente da Spielberg, che lo scorso fine settimana lo ha visto debuttare nell’European Le Mans Series al volante di una delle due Porsche 911 RSR 991 schierate dal team Proton Competition, centrando in quella occasione subito la sua ennesima pole e chiudendo alla fine quarto nella classe LMGTE, ma solo dopo che il suo equipaggio è stato costretto sul finire a effettuare una sosta in più rispetto a quelle previste.

Sul circuito che sorge alle porte di Budapest, questo weekend, Cairoli cercherà ovviamente di riagganciare la vetta della classifica che deteneva fino alla vigilia della terza tappa del Red Bull Ring. Un’impresa sicuramente possibile.

Domenica la gara prenderà il via alle ore 11.35, a “contorno” del Gran Premio di Formula 1. Sabato la sessione unica di qualifica da mezzora scatterà alle ore 12.25, mentre venerdì si svolgeranno come di consueto le prove libere.