PANZANI_1107

Luca Panzani al “San Marino”: prestazione d’effetto.

Il pilota lucchese, senza aver mai guidato prima la Renault Clio R3C di Power Car Team gommata Pirelli ha nuovamente convinto con una doppia performance di alto livello che lo tiene bene in corsa per il titolo tricolore “due ruote motrici”.

Luca Panzani ha concluso il suo Rally di San Marino, quinta prova del Campionato Italiano Rally, nel miglior modo possibile, con una doppia prestazione di alto livello che lo ha ancor più identificato come uno dei piloti della nuova generazione più affidabili e redditizi.

Il pilota lucchese portacolori della Pistoia Corse, affiancato da Sara Baldacci, ha guidato per la prima volta una Renault Clio R3C, esemplare fornito da Power Car Team, gommato Pirelli e la gara “del Titano”, disputata nel week-end appena concluso, è stata quindi disputata con la grande incognita di non conoscere le reazioni della vettura, di fatto un limite prestazionale dovendo però affrontare avversari di alto livello.

Panzani e Baldacci, infatti, pur conquistando un terzo posto nella prima tappa e vincendo la seconda tra le “due ruote motrici”, non hanno potuto correre al meglio proprio perché la vettura l’hanno scoperta prova dopo prova, lasciandosi molto margine di miglioramento e senza prodursi in eccessi.

La prima tappa del sabato era partita al comando, vi sono rimasti sino alla quarta prova poi una foratura li ha costretti ad inseguire perdendo circa un minuto, mentre la giornata conclusiva è stata portata a termine con una esaltante e categorica vittoria.

Nel complesso è in ogni modo arrivata la soddisfazione di rimanere bene in corsa per il titolo tricolore delle “due ruote motrici” oltre che aver viste confermate le doti tecniche dell’equipaggio, capace di adattarsi alle più svariate ed anche difficili condizioni tecniche ed anche mentali.

DICHIARAZIONE DI LUCA PANZANI:

“Avevamo previsto una gara ostica, dura sotto molti aspetti, e così è stato. Purtroppo non ho potuto provare prima la vettura, questo certamente, in una gara particolare come il San Marino, ha limitato molto nelle prestazioni. Ma con il grande, grandissimo supporto di una squadra eccezionale come quella di Munaretto abbiamo compiuto, credo, una buona progressione e siglato tempi interessanti pur avendo molto, ma molto margine. La vettura è stata perfetta, fantastica, ho capito perché le performance spesso arrivano, è davvero un gran mezzo! Gli avversari incontrati non ci hanno concesso nulla sono sempre stati estremamente competitivi, la foratura nella prima tappa ci ha precluso il poter fare una possibile doppietta di vittorie ma considerando tutto, anche alcuni accadimenti collimati male successi nell’immediato pre-gara e che certamente non ci hanno aiutati psicologicamente, il classico bicchiere è mezzo pieno. Abbiamo saputo reagire a diverse difficoltà, tirato fuori l’orgoglio e la passione e questo credo ci abbia premiati. Adesso vacanza, si riprenderà l’argomento tricolore a fine agosto ad Udine, dove inizierà anche il secondo girone del Trofeo Renault. Ritroveremo la versione turbo della Clio, cercheremo di proseguire il trend positivo, vogliamo giocarcela fino alla fine! ”.

Panzani e Baldacci, dopo il Rally di San Marino sono rimasti in seconda posizione della classifica tricolore “due ruote motrici” con 63,25 punti, a fronte dei 73,50 del leader Ferrarotti, senza ancora considerare gli scarti da apportare. Il prossimo impegno nel Campionato Italiano sarà dal 26 al 28 agosto, al 52° Rally del Friuli Venezia Giulia.

Foto: Panzani in azione a San Marino (Bonaventuri).