alex_0907

Fontana e Senna con McLaren GT alla 24 Ore di Spa

Inizia a salire l’adrenalina per la 24 Ore di Spa-Francorchamps, l’evento in assoluto più importante a livello mondiale per quanto riguarda le vetture Gran Turismo. Il Blancpain GT Endurance Cup il 31 luglio vedrà la bandiera a scacchi di questa storica maratona belga, ma la gara più lunga dell’anno non dura solo una giornata. Martedì 5 luglio si è infatti concluso il test collettivo, che ha visto oltre sessanta vetture impegnate lungo i sette chilometri di saliscendi delle Ardenne. In seno al team Garage 59, che schiera le McLaren 650S ufficiali, è stato dato l’annuncio di una terza vettura proprio per la gara di Spa, con un equipaggio di grande valore: Duncan Tappy, Pipo Derani, ma soprattutto Bruno Senna. Il brasiliano, con un passato in Formula 1 sulle orme dell’indimenticato zio Ayrton in Lotus, Williams e HRT, ha trovato in McLaren, con cui Senna ha costruito il suo mito ed i suoi mondiali, l’approdo per il mondo del GT. Quest’anno, a fianco del programma in Formula E, Bruno non era ancora sceso in pista nelle gare Gran Turismo ed i test collettivi sono serviti per affiancare il nuovo trio alla squadra già esistente, le confermatissime vetture ufficiali del celebre team di Woking condotte da Bell/Ledogar/Van Gisbergen e Fontana/Moore/Watson i tre giovani sui quali McLaren ha deciso di investire per il futuro. Alex si è così trovato a fare gli onori di casa in seno al box della squadra inglese, confrontandosi con Bruno su quali possono essere le migliori strategie da adottare in gara.

Alex Fontana
“La giornata di test è stata abbastanza caotica. Sessanta vettura in azione, traffico, pista umida. Insomma una vera incognita, che sono poi le condizioni che ci troveremo davanti per tutta la settimana a fine luglio. Montare gomme slick quando la pista è ancora bagnata, o girare con le intagliate quando invece non c’è sufficiente acqua da drenare. Direi che è stato positivo avere modo di trovare queste condizioni, per sapere cosa ci aspetta in gara. A Spa oltre al nostro equipaggio Junior sono arrivati anche Tappy, Derani e Bruno Senna. Abbiamo avuto modo di parlare e confrontarci su quali possono essere i migliori compromessi per questa gara. Noi avevamo il vantaggio di conoscere meglio la vettura, loro hanno una grande esperienza in questo tipo di gare. Penso che McLaren GT abbia tutti i presupposti per poter far bene in quella che è una gara che può valere l’intera stagione.”