slalom_0607

Grandi numeri al 4° Slalom dei Colli Euganei

Sono 81 gli iscritti alla gara valevole per il Campionato Italiano ai quali si aggiungono i 33 partecipanti all’annessa regolarità “Città di Este”. Oltre ai top driver della Serie presenti anche sei piloti stranieri e ci sarà una sfida nella sfida per le sei conduttrici iscritte.

Più che positivo il riscontro alla chiusura delle iscrizioni alla quarta edizione dello Slalom dei Colli Euganei che grazie anche all’acquisita validità per il Campionato Italiano propone un elenco iscritti di alto livello, aumentato sia nei numeri quanto nella qualità degli iscritti. Sono ottantuno i piloti che si sfideranno domenica 10 luglio sul percorso che da Este porta a Calaone e a questi si aggiungono i trentatré che parteciperanno alla seconda edizione della Regolarità Turistica Città di Este.

In Veneto, sulle strade tra i Colli Euganei, si incrociano i destini del Campionato Italiano Slalom domenica prossima vedrà al via i migliori interpreti della specialità e, tra questi, i tre pretendenti al titolo 2016. Davanti a tutti, in attesa dell’ufficializzazione della classifica dello Slalom Agro Ericino, sub iudice in seguito al reclamo sporto da uno dei concorrenti, il campano Salvatore Venanzio, Campione Italiano Slalom 2014, con 105 punti e una vittoria assoluta conquistata in Sicilia, allo Slalom Torregrotta-Roccavaldina, su Radical SR4. A soli 8 punti di distacco il molisano Fabio Emanuele, Campione Italiano in carica, anche lui con una vittoria all’attivo in questa stagione siglata in Piemonte, alla Somano-Bossolasco, al volante della sua potente Osella PA 9/90 motorizzata Alfa Romeo. Dal terzo gradino di un podio i cui gradini sono ancora tutti da assegnare scende, per salire a bordo della sua Radical SR4 e correre a Este, Saverio Miglionico. Il giovane pilota lucano, con due primi posti all’attivo, a Campobasso e a Salerno, sulle quattro da lui fin qui disputate, una in meno rispetto ai diretti avversari, si presenta al via con 77 punti e la consapevolezza di essere in piena corsa per il tricolore.

Bella e avvincente la sfida che si preannuccia tra Vincenzo Manganiello e Andrea Grammatico, il primo su Fiat 126 Prototipo, il secondo su Fiat 127 Gruppo Speciale, separati da tre lunghezze nella lotta tra gli Under 23. Este, insomma, farà da sfondo ad una spettacolare sfida tra i campioni della specialità tra i birilli: campioni di ieri, di oggi e di quelli che campioni lo saranno.

Oltre a quelli dati dal Campionato Italiano e dai suoi protagonisti, lo Slalom dei Colli Euganei offre ancora numerosi spunti d’interesse a partire dai sei piloti d’oltralpe che giungeranno ad Este grazie alla validità per il C.E.Z. Central Europe Zone, Serie internazionale FIA che coinvolge una dozzina di nazioni del centro Europa; spiccano anche le sette vetture della categoria Kart Cross e nondimeno destano interesse le sei conduttrici iscritte, una delle quali nella regolarità. Numerosi i rallysti padovani che anche quest’anno punteranno tutto su quella che è per loro la gara di casa nella quale cercheranno rinverdire i ricordi degli anni passati quando Gabriele Rocca, Stefano Primoli Carretta, Sante Saorin, Federico Tremonti, solo per citarne alcuni, si sfidavano lungo le prove speciali dei rally del triveneto. Tra gli iscritti, al via anche Giulio Rubini, ideatore del Trofeo 205 Rallye che sarà assegnato alla meglio classificata delle quattro “rallyne” iscritte.

Soddisfacente senza dubbio anche il responso dalla gara di regolarità turistica alla quale hanno aderito ben trentatré conduttori, molti dei quali – come concesso dal regolamento – avranno al loro fianco il navigatore.

Andrea Zanovello​