CAPPELLARI_0507

CAPPELLARI. WEEKEND AD ALTE TEMPERATURE A MAGIONE TERZO ROUND DEL CAMPIONATO ITALIANO TURISMO

Con il termometro che segna 45 gradi all’ombra inizia un weekend bollente all’autodromo dell’Umbria. Sono passati circa dieci anni da quando Daniele Cappellari ha completato cinque giri con la sua X1/9 nel circuito di Magione. Dopo un turno di prove libere, il pilota veneto prende parte alle qualifiche aggiudicandosi l’ottava posizione in Q1 e la nona in Q2.

Gara 1 “la cronaca” Il semaforo verde da ufficialmente il via a gara uno, diverse esitazioni da parte degli altri concorrenti tengono il pubblico con il fiato sospeso, ma fortunatamente le vetture rimaste ferme vengono magistralmente schivate da tutti i piloti in gara. In fondo al rettilineo Daniele Cappellari sfila anche la vettura del pilota della BRC, Gimmi Ghione, che va in testacoda a causa di un contatto con un altra vettura, approfittando degli errori commessi dai colleghi cerca di portarsi sempre più avanti nelle posizioni. Raggiungere le vetture al vertice sembra una vera impresa, il traffico è notevole e il caldo consuma rapidamente gli pneumatici. La vettura inizia ad essere ingestibile già a dieci minuti dallo scadere del tempo regolamentare, ma Cappellari tiene duro e riesce a mantenere la posizione fino allo sventolare della bandiera a scacchi che lo vede sfilare settimo.

Gara 2 “la cronaca” Dalla nona posizione in griglia prende il via la seconda ed ultima gara del weekend per Daniele Cappellari che parte agguerrito e non da tregua alle vetture che lo precedono pronto a sorpassare ad ogni curva. Inizia una lunga gara fatta di attacchi e difese. Dopo alcune tornate, la temperatura dell’acqua della Seat del portacolori della CRC sale vertiginosamente, causa: il caldo torrido e la vicinanza con la vettura che lo precede che non lascia “respirare” la sua Leon. Quando riesce a recuperare alcune posizioni, è costretto a rallentare e si accosta per lasciare passare il pilota della BRC Alberto Biraghi, la vettura di Cappellari è in “recovery” e rischia di non poter portare a termine la gara. Inizia così a paventarsi l’idea di un ritiro, ma nelle gare tutto può succedere, ed ecco entrare la safety car per un uscita nelle ultime posizioni, provvedimento che permette al pilota padovano di riuscire a far scendere la temperatura dell’acqua quel tanto che gli permette di avere di nuovo la sua TCR al cento per cento. La safety car dopo un giro rientra ai box e si torna nel pieno della competizione, il gruppo si è ricompattato e il pilota della BF, Fabio Fabiani, le prova tutte per passare Cappellari, fino a quando alla curva del “traliccio” (in fondo al rettilineo principale), entra nello sportello del pilota veneto, e lo passa. La gara si fa sempre più entusiasmante, al giro successivo Cappellari è di nuovo incollato a Fabiani, tanto che, a causa del surriscaldamento dell’impianto frenante è costretto a tamponarlo alla curva dei “vecchi box” e il pilota della BF si trova a dover frenare per entrambe le vetture e viene accompagnato fuori pista, senza conseguenze, il pilota ravennate rientra immediatamente in gara. Cappellari a questo punto cerca di gestire gli ultimi giri con i freni al limite, e conclude sesto. Il prossimo appuntamento con il Campionato Italiano Turismo sarà il 16 e 17 luglio all’autodromo del Mugello. Entrambe le gare saranno in diretta TV su SportItalia (DGT 60/153 – SKY225) e web su SporTube.tv. Tutte le info su Daniele Cappellari le potete trovare sul sito web www.danielecappellari.it e sulla Pagina di Facebook “CRC”.

foto. Claudio Signori

a cura di Fabiola Forchini