Faggioli_0107

Il 51° Trofeo Luigi Fagioli è sulla rampa di lancio

Organizzatori al lavoro a Gubbio per l’attesa cronoscalata umbra confermata dal 19 al 21 agosto come prova del Campionato Italiano Velocità Montagna. Iscrizioni aperte da lunedì 18 luglio

Sono a pieno regime i preparativi per il 51° Trofeo Luigi Fagioli, la classica cronoscalata umbra nona prova del Campionato Italiano Velocità Montagna quest’anno in programma dal 19 al 21 agosto. Gli organizzatori del Comitato Eugubino Corse Automobilistiche sono al lavoro da tempo sia sulle pianificazioni logistiche della cosiddetta “Montecarlo delle salite” sia sugli aspetti promozionali di uno degli eventi più attesi dal circus delle cronoscalate, oltre al fatto di aver già programmato tutti gli interventi necessari a ottimizzare ulteriormente il tracciato teatro di gara che per 4150 metri si arrampica dal caratteristico centro storico di Gubbio fino a Madonna della Cima, attraversando la Gola del Bottaccione, uno dei siti naturalistici e geologici più noti a livello mondiale per gli studi scientifici che lo interessano. L’evento vuole confermarsi come una delle gare più amate, non solo per la valenza sportiva e agonistica con sfide tra tutte le tipologie di auto, storiche comprese, ma anche per l’esclusivo connubio tra sport, natura, cultura e turismo che Gubbio e il Trofeo sanno offrire. Infatti sono tanti, tra piloti, addetti ai lavori e appassionati, che colgono l’opportunità della cronoscalata per visitare la città, il suo territorio e l’Umbria.

Valida anche per la serie “cadetta” del TIVM (Nord e Sud), per l’edizione consecutiva numero 51 le iscrizioni si apriranno lunedì 18 luglio. Numerose sono le novità già previste o in fase di definizione che saranno svelate nelle prossime settimane. Nel 2015, stagione in cui il Trofeo Fagioli ha festeggiato l’edizione del cinquantesimo con numerosi eventi di contorno e ospiti come Mauro Forghieri, Giancarlo Minardi e Andrea Montermini, la vittoria assoluta è andata al campione italiano ed europeo Simone Faggioli, che ha pure stabilito il nuovo record del tracciato su prototipo Norma M20 FC Zytek.