pirri_1306

Pirri e Lancieri portano LP Racing sul gradino più alto del podio

Seconda vittoria stagionale per LP Racing nella 3 Ore Endurance Champions Cup grazie ad un’entusiasmante prestazione sul circuito di Rijeka nel weekend appena trascorso.

Dopo l’affermazione nell’appuntamento di Imola, prima gara della serie promossa dal Gruppo Peroni Race, LP Racing ha nuovamente dominato con una prestazione maiuscola di Luca Pirri e Gabriele Lancieri, che hanno saputo esaltare le prestazioni della Wolf GB08 nonostante le difficili condizioni meteo che hanno caratterizzato tutto il weekend.

L’equipaggio italiano si è dimostrato competitivo fin dalle qualifiche, dove Pirri ha staccato il proprio miglior tempo in chiusura di sessione assicurandosi la seconda posizione in griglia.. La prestazione, ottenuta con le gomme slick e su pista bagnata, ha premiato il lavoro svolto da LP Racing sulla vettura, che ha dimostrato un ottimo livello di performance anche con l’asfalto umido.

In gara Pirri ha mantenuto la seconda posizione con ottimi tempi sul giro nelle prime fasi fino al primo cambio pilota. Grazie ad un’ottima pianificazione della strategia, la squadra italiana è poi riuscita ad agguantare la prima posizione superando la Wolf GB08 1.6 turbo di Bellarosa-Bellotti, partiti dalla pole position. Nonostante l’inferiorità tecnica rispetto alla vettura del team ufficiale, una volta in testa Pirri e Lancieri hanno compensato il gap con una guida efficace ed attenta che ha loro consentito di cogliere un importante e determinante successo.

Luca Pirri (Team Principal e pilota)
“Abbiamo ottenuto un grande risultato. In qualifica non potevamo fare di più, sul giro secco la differenza tra la nostra Wolf GB08 e la 1.6 turbo è molto evidente, quindi il secondo posto era il massimo risultato raggiungibile. In gara abbiamo invece dimostrato un ottimo passo. La vettura è stata sempre reattiva sul bagnato e in condizioni di poco grip, il setup era perfetto e siamo riusciti a girare molto veloce e con costanza. L’obiettivo iniziale non era quello di lottare contro la vettura turbo, quindi siamo sorpresi e soddisfatti del risultato. Ci auguriamo che il lavoro della factory sul 1.6 turbo prosegua nel modo migliore in modo che anche noi clienti potremo averla presto”.