pede_1006

MICHELIN RALLY CUP: DOPPIETTA AI VERTICI DEL SALENTO

Signor e Pedersoli,piloti della coppa della Casa francese,conquistano i due gradini più alti del podio del rally pugliese e altri due equipaggi entrano fra i primi dieci della classifica assoluta.Vittorie di classe in gara anche per l’U25 Rossi (S1600),Oldani (R2B),Peloso (R1B) e Rocchi (K10).
Una doppietta mai posta in discussione, con sette prove su otto vinte dai piloti iscritti alla Michelin Rally Cup. Marco Signor, affiancato da Patrick Bernardi primo dall’inizio alla fine e Luca Pedersoli, navigato da Matteo Romano, che ha conquistato autorevolmente la seconda piazza fin dalla prima prova di sabato mattina (Santa Cesarea) per non lasciarlo più. Un podio che avrebbe potuto essere completato da Paolo Porro, con Anna Tomasi al quaderno delle note, se il comasco non fosse stato vittima di problemi al turbo della sua Ford Focus WRC che lo hanno rallentato nelle prime fasi di gara lasciandogli unicamente la soddisfazione di vincere la speciale di Specchia-2 e di chiudere quinto assoluto, terzo della Michelin Rally Cup.

Buona prova di Efrem Bianco-Dino Lamonato, che portano all’ottavo posto della classifica assoluta, seconda di Classe S2000 la loro Peugeot 207, mentre è da sottolineare la grande gara del sempre più convincente Alberto Rossi, con Maurizio Torlasco nel ruolo di navigatore, che dopo una partenza prudente ha aumentato decisamente il ritmo fino a prendere il comando della Classe S1600 chiudendo anche tredicesimo assoluto. Il duello fra le Suzuki Swift si è risolto a favore del valdostano Corrado Peloso affiancato da Paolo Carrucciu che dopo un difficoltoso inizio ha macinato prove su prove speciali riuscendo a superare, proprio nell’ultimo tratto cronometrato, Marco Soliani e Katia Ferrari, anche se per soli 4″3.

Il prossimo appuntamento con la Michelin Rally Cup è per il 17-18 giugno con il Rally della Marca Trevigiana

Il successo di Marco Signor, che bissa quello ottenuto in Salento nel 2014, consente al pilota veneto di ridurre il distacco nella classifica assoluta, che è sempre condotta da Luca Pedersoli. Il bresciano, per il gioco degli scarti, vede ridursi drasticamente il suo vantaggio su Paolo Porro, nonostante abbia concluso più in alto nella classifica assoluta della gara. Il duello nel secondo girone si presenta particolarmente interessante con tre piloti nello spazio di appena 11 punti e Signor rientrato prepotentemente in gioco avendo inoltre il vantaggio di disputare la prossima gara sulle strade di casa. Quarta piazza per Efrem Bianco che affianca Alberto Rossi, comunque estremamente positivo in questa prima metà di stagione.

Nel Raggruppamento riservato alle WRC l’obbligo di scartare il risultato dell’Elba erode il grande vantaggio acquisito da Luca Pedersoli, che ora si trova con soli tre punti di scarto su Paolo Porro e cinque su Marco Signor. A dimostrazione dell’estremo equilibrio nella categoria bisogna segnalare che le tre gare fin qui disputate sono state vinte da tre piloti diversi con Porro che ha trionfato all’Elba, Pedersoli che ha vinto il Mille Miglia casalingo e Signor vincitore al Salento. E dal Marca Trevigiana si ricomincia, con praticamente tutti e tre i piloti alla pari.

Fra le Super 2000 il successo di Efrem Bianco porta il veneto ai vertici della graduatoria scavalcando Francesco Bettini ed Emanuele Zecchin, assenti al Salento e vincitori della categoria nelle due precedenti gare. Balzo in avanti anche per Sergio Terrini che grazie al secondo posto del Salento sale anche in seconda posizione di classifica nella coppa, mentre Paolo Oriella, pur attardato, riesce finalmente a vedere il traguardo dopo gli stop anticipati di Elba e Mille Miglia, andando ad affiancare in graduatoria gli assenti Bettini e Zecchin.

Fra le Super 1600 seconda vittoria dell’alessandrino Alberto Rossi, che allunga sul ritirato Massimo Lombardi; ma anche in questo caso il gioco degli scarti rende la classifica molto compatta con soli sette punti a dividere i due piemontesi. Nonostante lo stop Matteo Daprà consolida la terza posizione staccando Paolo Nodari, con cui era appaiato in classifica prima del Salento. Non solo, il vicentino Nodari viene superato in graduatoria di Raggruppamento da Luca Balbo e Peter Giacomin che conquistano affiancati la quarta piazza di Raggruppamento con un solo punto su Nodari. Anche in questo caso il girone di ritorno potrà stravolgere le classifiche visto che fra il primo ed il sesto vi sono solo 28 punti. Tanti, ma non troppi.

L’assenza di tutti i concorrenti protagonisti del Raggruppamento dedicato alle R3 lascia la classifica congelata al Mille Miglia, con Paolo Benvenuti largamente al comando. Toccherà agli inseguitori, capitanati da Claudio Conforto Galli, ribaltare la situazione nella tornata di ritorno.

Il successo di classe in gara e quindi anche di Raggruppamento della Michelin Rally Cup proietta a metà stagione Luca Oldani ai vertici del Raggruppamento delle R2B, ma anche in questo caso il vantaggio di Oldani sull’assente Lorenzo Grani, precedente leader, è talmente esiguo da far ripartire praticamente alla pari i due contendenti per il girone di ritorno. Un decisivo balzo in avanti lo compie Gianluca Saresera dopo il passo falso casalingo del Mille Miglia, salendo al terzo posto della classifica di Raggruppamento, così come Alex Pagnan, che grazie al secondo posto di Lecce, sale al sesto posto in classifica rimettendosi in gioco per il girone di ritorno.

Il Raggruppamento riservato alle Suzuki Swift, con l’aggiunta di una Honda Civic, vede il primo successo stagionale di Corrado Peloso, che approfitta dell’assenza del cuneese Paolo Amorisco, a punteggio pieno dopo le prime due gare, per ridurre drasticamente il distacco dal leader, salire in seconda posizione scavalcando l’assente Simone Rivia. Andrea Pollarolo sale in quarta posizione sorpassando il giovane Giorgio Cogni. Anche in questo caso il girone di ritorno sarà incandescente, visto che fra Amorisco e Peloso ci sono appena cinque punti di differenza.

Risultati e classifiche su www.mcups.it

(Comunicato Ufficio Stampa MIchelin Rally Cup)