dolomiti_0906

Dolomiti Historic Rally: le prove e gli orari

Le informazioni sul percorso e gli orari di chiusura delle strade interessate dal rally che partirà sabato pomeriggio da Cortina d’Ampezzo

Sempre più vicina la data di sabato 11 giugno, la prima delle due giornate in cui si svolgerà l’attesa quinta edizione del Dolomiti Historic Rally. Quattro i tratti cronometrati, due sabato e due domenica, che ripetuti diverranno otto prove speciali per il rally e altrettante di precisione al centesimo di secondo, per il revival regolarità sport. A seguire le informazioni sulle prove e gli orari sia dei passaggi, che della chiusura delle strade.

PS 1 – 3 “Passo Giau” km 14,800. Primo passaggio sabato 11 giugno ore 17.21 – secondo passaggio ore 19.56. Chiusura strade interessate dalle 15.50 alle 21.56

La prova di apertura delle ostilità e la più lunga delle quattro , parte poco dopo l’abitato di Pocol e propone un primo chilometro veloce che diventa poi più guidato sino all’impegnativa staccata del ponte sul Ru Curto dopo 3,5 km dallo start. Segue una sequenza di tornanti, alcuni consecutivi, fino al km.8 e sempre su carreggiata larga da sfruttare al meglio con le traiettorie; si prosegue con un misto veloce fino a scollinare ed affrontare la veloce discesa mozzafiato fino al Rifugio Fedare col successivo passaggio sotto il tunnel da dove la velocità diminuisce fino al fine prova. Non ci sono ingressi intermedi per il pubblico.

PS 2 – 4 “Rucavà” km 7,300. Primo passaggio sabato 11 giugno ore 18.16 – secondo passaggio 20.51

Chiusura strade interessate dalle 16.50 alle 22.50.

Prova breve ma tutta da interpretare prendendo il ritmo giusto sin dallo start: sale per un tratto medio veloce e dopo il bivio per Colle Santa Lucia la strada diventa più veloce ed insidiosa e sarà fondamentale mantenere il giusto ritmo con traiettorie che sfruttino interamente la carreggiata. Fondo buono che non si sporca. Unico ingresso intermedio dalla strada che proviene da Selva di Cadore.

PS 5 – 7 “Passo Cibiana” km 11,680. Primo passaggio domenica 12 giugno ore 10.00 – secondo passaggio 12.14. Chiusura strade interessate dalle 8.30 alle 14.15.

Lo start è posizionato dopo l’abitato di Cibiana di Cadore e la prova propone una prima parte in leggera salita che si accentua dopo un paio di chilometri entrando in una sequenza di tornanti ravvicinati; dopo lo scollinamento sul passo, inizia una discesa veloce col fondo asfaltato che cambia diventando meno aderente. Molto bella e tecnica la seconda parte della prova specialmente nella parte finale. Non ci sono ingressi intermedi.

PS 6 – 8 “Zoppè di Cadore” km 7,400. Primo passaggio domenica 12 giugno ore 10.35 – secondo passaggio 12.49. Chiusura strade interessate dalle 9.00 alle 14.50.

Anche questa prova è tutta in salita iniziando con un tratto medio veloce caratterizzato da un paio di decise staccate. Dopo la doppia destra sul ponte, la pendenza cambia e la prova diventa più scorrevole fino all’insidioso passaggio nel paese che sarà da affrontare con attenzione specie se andrà a piovere. Il fondo stradale peggiora nell’ultimo tratto. Non ci sono ingressi intermedi.

immagine realizzata da Mauro Ipsa

Ufficio Stampa Rally Dolomiti Historic

Andrea Zanovello – www.rallysmedia.com​