Casella_0906

Nebrody Rally, sabato le verifiche

Confermati gli 81 equipaggi iscritti tra cui i migliori protagonisti della specialità. Apprezzati tanto il percorso quanto i territori che ospitano l’evento

Si scaldano i motori tra le alture messinesi per il Nebrodi Rally in programma questo fine settimana tra le strade dei Comuni di Castell’Umberto, Floresta, Sinagra e Raccuja. La gara è organizzata sulle spettacolari strade dei Monti Nebrodi dalla Scuderia CST Sport che con la conferma dei numeri di iscritti della vigilia, (81 gli equipaggi al via), vince la scommessa di pianificare una competizione che si svolge con prove in notturna con validità per il Trofeo Rally Sicilia e Campionato Siciliano, la cui partenza è prevista per le ore 16 del pomeriggio di sabato 11 giugno e conclusione mezz’ora dopo la mezzanotte, con premiazione direttamente sul palco arrivo a Castell’Umberto, comune che ospita il quartier generale della manifestazione.

Una formula di gara che permetterà ad addetti ai lavori ed appassionati di vivere un territorio dalla indiscutibile bellezza ed apprezzarne anche l’accoglienza dato che gli addetti ai lavori vivranno l’intero week end proprio tra i comuni delle alture messinesi. Il programma del Nebrodi Rally entrerà nel vivo sabato 11 giugno con le operazioni di verifica che inizieranno alle 8.30 per concludersi alle 12.30 in Piazza IV Novembre. Dalle 11.00 alle 15.00 gli equipaggi potranno effettuare le ricognizioni autorizzate del percorso, come previsto dalla normativa sportiva con auto di serie e nel pieno rispetto del Codice della Strada. alle 16 si aprirà il parco partenza, sempre nella centrale Piazza IV Novembre di Castell’Umberto, da dove un’ora più tardi, alle 17 inizieranno le partenze del Rally. La Direzione Gara ed il Centro servizi saranno allocati all’interno del Palazzo Comunale. Il Rally si articolerà su sei prove speciali: “Pietrazita” e “Raccuja”, due monumenti del rallismo internazionale, da percorrere entrambe tre volte. Almeno tre dei sei crono saranno percorsi di giorno ed altrettanti con l’ausilio dei fari supplementari. Riordinamenti e parchi assistenza nella suggestiva Sinagra.

Un’atmosfera unica che si respira sui Nebrodi in attesa dell’atteso rally, che porterà equipaggi, addetti ai lavori e pubblico a vivere una due giorni unica su strade leggendarie e votate alla guida spettacolare, da sempre teatro di grandi sfide. “Siamo contenti della massiccia risposta dei concorrenti – dichiara il patron della CST Luca Costantino – dimostrazione del fatto che il territorio e le prove speciali scelte sicuramente meritano. Anche la formula di concentrare un Rally in una sola giornata con partenza di sabato pomeriggio è risultata molto apprezzata. Ovviamente ringraziamo per la collaborazione, le amministrazioni di Raccuja, Sinagra, Castell’Umberto e Floresta. L’auspicio che sia un giorno di divertimento per tutti”.

in foto l’equipaggio Casella Caputo impegnato al Rally del Ciocco su Peugeot 208 R2B