Mugelli_0906

Max Mugelli: “Abbiamo raggiunto il podio con l’Aston Martin, ora voglio di più!”

Due chiacchiere con il driver fiorentino, pilota della Aston Martin Vantage GT3 della Solaris Motorsport, prima del terzo round del Campionato Italiano GT a Misano
Da questa stagione la Solaris Motorsport ha cambiato volto ed è cresciuta, diventando Aston Martin Racing Team Partner. Un riconoscimento importante per la squadra di Pescara, divenuta team di riferimento per lo storico marchio inglese in Italia e con la quale la Prodrive, che si occupa dello sviluppo delle GT britanniche, ha instaurato una proficua e reciproca collaborazione. Sulla Vantage GT3 della Solaris Motrorsport, grande novità del Campionato Italiano GT, si alternano quest’anno Francesco Sini e Max Mugelli. Per il pilota fiorentino, nato ad un passo dal circuito del Mugello, il 2016 è un ritorno sotto le effigi Aston Martin, poichè già nel 2006 partecipò all’Aston Martin Racing Cup vincendo il titolo europeo, successo che gli valse un test l’anno successivo con BDRS9 GT1.

Dopo due appuntamenti e quattro gare, Sini e Mugelli hanno già conquistato il primo podio per la coupè inglese, nella prima manche di Imola, dimostrando prestazioni in costante crescita. Prima della tappa al Misano World Circuit, abbiamo scambiato due chiacchiere con Max Mugelli, il nuovo arrivato in casa Solaris Motorsport.

Max, come giudichi questa prima parte di stagione?
“Senza dubbio positiva, ma abbiamo disputato solamente due gare per cui è ancora troppo presto per fare un bilancio complessivo. Inoltre, due delle quattro manche disputate, si sono corse su pista bagnata e sembra che la tradizione venga mantenuta anche a Misano. Con il podio di Imola abbiamo centrato il primo obiettivo stagionale, ma ora puntiamo a qualcosa di più sostanzioso. Si sa, l’appetito vien mangiando e ora…”

E’ stato complicato trovare il giusto feeling con la Aston Martin Vantage GT3 della Solaris Motorsport?
“Se c’è una cosa che fin da subito mi è piaciuta della vettura è stata la trazione, che nei circuiti guidati può fare la differenza. In generale non ho trovato particolari difficoltà, se non quelle legate all’adattamento nello scoprire una vettura nuova.”

A che punto è lo sviluppo?
“Abbiamo iniziato con il piede giusto grazie al buon lavoro del team e alla stretta collaborazione con Aston Martin Racing. Sono convinto che grazie a questa proficua sinergia con il passare delle gare potremo progredire ulteriormente. C’è però un punto in cui migliorare e riguarda la prestazione secca in qualifica: abbiamo già trovato un buon passo gara, ma ci manca lo spunto vincente in qualifica. Questa è una cosa che riguarda prima di tutto me stesso: il mio obiettivo è togliere almeno tre o quattro decimi rispetto a quello che sono riuscito a fare fino ad ora in qualifica.”

Quest’anno hai trovato un nuovo team e il tuo nuovo compagno di squadra, Sini, è stato tuo fiero avversario negli ultimi 4 anni, come ti sei trovato?
“Bene fin dal primo giorno! Solaris Motorsport è un team che dal mio punto di vista spicca per passione e professionalità. Da un lato ci si sente come in famiglia, dall’altro la competenza dello staff tecnico, unita al supporto di Aston Martin Racing e Prodrive, mi da la sicurezza di poter correre al top. Con Francesco credo di formare una coppia bene affiatata, anche se per il momento abbiamo corso solo quattro gare insieme. Abbiamo gareggiato da avversari ma sempre con vetture molto diverse tra loro, per cui è stato difficile per me valutarlo come pilota fino ad oggi. Ora invece che è al mio fianco posso dire che è un driver veloce sia in qualifica che in gara: ci confrontiamo spesso ai box e possiamo imparare molto l’uno dall’altro, con l’obiettivo di formare una coppia solida e affiatata.”

Cosa ti aspetti dal resto della stagione?
“Fare previsioni è sempre davvero molto difficile, ma mi aspetto di potere lottare con un certa costanza per le posizioni che contano. Il mio personale obiettivo è salire nuovamente sul podio, possibilmente sul gradino più alto! Non sarà facile perché il livello del campionato Italiano GT è molto cresciuto rispetto alla scorsa stagione, ma questo ci dà un stimolo in più.”

La serie tricolore GT questo weekend sarà di scena a Misano, cosa bisogna aspettarsi?
“Ci presentiamo al Santamonica con lo stesso obiettivo di Imola, ovvero centrare il podio in almeno una delle due gare. Non abbiamo avuto modo di provare la vettura su questa pista, ma credo che la nostra Aston Martin Vantage GT3 si adatterà bene al circuito. L’unica variabile che non riusciremo a controllare sarà il meteo e purtroppo le previsioni indicano una forte possibilità di temporali. Spero solo che non si ripetano le condizioni di gara 2 a Imola, dove, a causa della pioggia torrenziale, la vera protagonista è stata la safety car!”

Il terzo round del campionato italiano GT prenderà il via questa settimana dall’autodromo Santamonica di Misano, intitolato a Marco Simoncelli. Le prime prove libere sono in programma venerdì alle 11:20 e alle 15:25. Le due sessioni di qualifica che decideranno gli schieramenti di Gara 1 e di Gara 2 sono previste sabato mattina alle 9 e alle 9:25, antipasto della prima gara che scatterà alle 14:50. Il via della seconda corsa è invece programmato per domenica alle 15:15. Entrambe le gare saranno visibili in diretta streaming sul sito del Campionato Italiano GT (www.acisportitalia.it/CIGT/live-streaming) o su quello di Raisport (www.rai.tv), mentre in tv l’appuntamento è, sempre in diretta, sulle frequenze di Rai Sport 1, ch 57 (HD 557) del digitale terrestre. La differita delle gare è invece su AumotoTV, ch 148 di Sky, in orari e giorni da definire.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.solarismotorsport.com