rally_0806

Grande successo per la 4° edizione del Rally Greece Off Road

Il Rally Greece Off Road si conferma una delle competizioni più emozionanti nel panorama cross-country internazionale, con percorsi tecnici e suggestivi particolarmente apprezzati da tutti i piloti, che hanno affrontato tre giorni di sfida ad alto livello nelle montagne greche della Macedonia Occidentale. Quasi 50 le vetture partecipanti, con equipaggi di 8 nazionalità diverse di cui 34 italiani tra piloti e navigatori, 13 marche automobilistiche e 5 gruppi di categorie. La gara si è svolta in tre giornate ricche di suspense, per un totale di 11 settori selettivi e più di 450 km di competizione off-road.

Lo schieramento RTeam, composto da ben 11 vetture (8 veicoli propri e 3 veicoli di clienti in assistenza), ha ottenuto grandi successi confermando ancora una volta le ottime performance che la squadra ha collezionato nelle più importanti competizioni mondiali. In primis, l’equipaggio composto da Andrea Schiumarini e Massimo Salvatore che, sul Mitsubishi Pajero di RTeam, hanno conquistato la vetta della classifica T2 e la 2° posizione assoluta in classifica assoluta, ma 1° assoluta tra le auto. Un risultato eccellente ottenuto dopo una gara sempre ai massimi livelli, con una vettura affidabile e veloce, guidata da un pilota rivelatosi di grandi capacità.

Ottima performance dei fratelli Carmine e Lucio Salvi sul Pajero T2, che si confermano come sempre nei primi piazzamenti conquistando il 3° posto di categoria. In 4° posizione finale T2 si è piazzato con il Pajero SW RTeam guidato da Francesco Garosci, figlio del noto pilota Riccardo Garosci, campione del mondo con svariate partecipazioni alla Dakar, che per la sua prima gara ha scelto l’esperto navigatore spagnolo Rafael Tornabell, compagno d’avventure del padre. Al 5° posto T2 David Sphronz e Guy Gottlieb, equipaggio israeliano che dal 2014 viene seguito dall’assistenza RTeam, e al 7° i mantovani Alessandro e Paolo Trivini Bellini ritardati da un problema alla frizione.

Il debutto del nuovo L200 con motore 6200 a benzina, guidato da Gal Schacham e Ofir Nimrod, ha dato grandi soddisfazioni al team con ottimi risultati nella prima prova, anche se un incidente nella seconda giornata ha fatto perdere diverse posizioni all’equipaggio israeliano. In classifica T1, Bini-Batoni hanno concluso la gara con il Pajero WRC diesel, seguiti da Riccardo Colombo e Massimiliano Catarsi con il Pajero WRC 3800.

Rteam ancora una volta dimostra la totale affidabilità delle propri mezzi arrivati tutti al traguardo finale, e quindi nessun ritiro, nonostante la difficoltà della manifestazione.

Gli equipaggi lasciano la Grecia con grande soddisfazione, già impazienti e carichi per affrontare la prossima edizione che promette percorsi sempre più apprezzati, con tratti più tecnici e altri più veloci per tutte le tipologie di guida.