Cairoli_0506

Matteo Cairoli sfiora il podio al Lausitzring al suo debutto nell’ADAC GT Masters

Sesto tempo in qualifica e quarto posto in Gara 2 per Matteo Cairoli, che ha così festeggiato il suo debutto nell’ADAC GT Masters. Sul circuito del Lausitzring, il pilota comasco che ha compiuto 20 anni mercoledì scorso, è stato grande protagonista nel terzo appuntamento della serie tedesca a cui ha preso parte con la Porsche 911 GT3 R del KÜS Team75 Bernhard, che per l’occasione divideva con il locale David Jahn.

Proprio quest’ultimo nel primo turno di qualifiche aveva stabilito il tredicesimo responso assoluto su un totale di 33 vetture, sostenendo in Gara 1 il primo “stint” di guida e risalendo di alcune posizioni prima di cedere il volante all’italiano, il quale è alla fine riuscito a portarsi quinto. Peccato che nella circostanza un problema alla gomma posteriore sinistra nelle fasi conclusive con il conseguente “dechappamento” ne abbia però condizionato il risultato.

In Gara 2, oggi, è tuttavia arrivata la rivincita. Cairoli è stato subito velocissimo, rendendosi tra l’altro autore di una partenza estremamente grintosa dalla terza fila, che lo ha visto risalire immediatamente quinto. Il giovane lombardo ha in seguito superato anche la Audi del leader del campionato Christopher Mies. A completare il suo lavoro è stato Jahn, che non ha commesso errori e ha mantenuto la quarta posizione fino al traguardo.

“Le Corvette avevano sicuramente un BOP migliore e lo hanno ampiamente dimostrato ottenendo una doppietta. Da parte nostra credo che siamo riusciti a dimostrare di avere un ottimo passo, ottenendo un risultato che mi soddisfa pienamente. Nel complesso è stato un weekend molto positivo” – ha commentato Matteo.

Il risultato ottenuto in Gara 2 è stato il migliore del weekend per i colori Porsche, mentre Cairoli è risultato il migliore tra i piloti italiani al via.

Adesso seguirà una breve pausa. Poi l’impegno dell’1-3 luglio sul circuito austriaco del Red Bull Ring, che ospiterà nello stesso fine settimana del Gran Premio di F.1, per il terzo dei nove appuntamenti della Porsche Mobil 1 Supercup, in cui attualmente Cairoli guida la classifica con dieci punti di vantaggio sul suo più diretto inseguitore. Al proprio attivo nel monomarca della Casa tedesca due vittorie su due; quelle ottenute nei primi round di Barcellona e Montecarlo, dove ha conquistato in ambedue le occasioni anche la pole position.