ale_3005

BACCANI VENEROSI SECONDI IN CAMPIONATO DOPO LA PROVA DI IMOLA

E’ stato un week end più che positivo quello di Imola per Ale Baccani e Paolo Venerosi che si ritrovano adesso in seconda posizione in Campionato italiano, a solo mezzo punto dai leader. Le prove libere iniziavano in sordina a causa del grande traffico in pista, data l’unificazione di cinque categorie diverse e la ricerca del giusto set up. In qualifica 1 Venerosi si qualificava settimo, ma era Ale che trovava due giri ottimi in Q2 e si manteneva in pole sino all’ultima tornata, nella quale una Ferrari ed una Lambo riuscivano a passarlo di uno e due decimi, quindi terzo.
Gara 1 vedeva una buona partenza di Venerosi che dava ad Ale la vettura in sesta posizione ma con da scontare 15 secondi di handicap per i podi precedenti. Al fiorentino rimaneva solo la caccia al quarto posto data la distanza dai primi, il sorpasso avveniva presto ma la sfortuna voleva che all’ultimo giro un detrito in pista facesse andare fuori pista la vettura di Ale che rientrava al quinto posto.
La seconda gara prendeva il via in una condizione sinceramente inadeguata per il diluvio in corso e l’allagamento della pista, cosi si verificavano incidenti continui e ripetute uscite di strada sino a che la competizione veniva interrotta con i fiorentini in testa, ma, in virtù del regolamento, la classifica veniva data buona il giro prima dell’interruzione, quando erano in effetti terzi.
Adesso pronti per Misano il 10-12 giugno.

Ale Baccani
“Siamo secondi in Campionato e, sinceramente, non ce lo aspettavamo, data in effetti la superiorità complessiva di alcuni equipaggi, ma in questo caso la tenacia e un pizzico di fortuna ci hanno aiutato. Sono contento della mia prestazione, sto prendendo in mano la nuova vettura e ho sfiorato la pole per un soffio, so che mi manca ancora qualche decimo ma conto di essere presto al massimo.
Gara 2 è stata fatta partire in condizioni proibitive e alcuni si sono ritirati proprio per non rischiare, io ho preferito continuare senza tirare ed il risultato mi ha dato ragione. Adesso ci godiamo questo secondo posto fino a Misano, dove proveremo a difenderlo, anche se l’obiettivo realistico è la vittoria finale del Trofeo Pirelli riservato ai gentleman driver, dove concorre Paolo.”