Damico-Zaugg (Raton Racing,Lamborghini Huracan, S.GTCup #108) 

A IMOLA ANCORA UN PODIO PER ANTONIO D’AMICO E ADRIAN ZAUGG PROTAGONISTI CON LA LAMBORGHINI HURACÁN

Antonio D’Amico ha ripreso il discorso da dove lo aveva interrotto qualche settimana fa a Monza. Dopo avere inaugurato la stagione conquistando in coppia con Adrian Zaugg il secondo posto in Gara 2 nel primo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo, il pilota romano ed il suo compagno di squadra hanno concesso il “bis” a Imola, in Gara 1.

Sul circuito del Santerno, l’equipaggio del team Raton Racing ha portato ancora una volta nelle posizioni di vertice la Lamborghini Huracán LP 620-2, nonostante i dieci secondi di handicap tempo da scontare nel corso della sosta ai box in virtù del risultato messo a segno in Brianza. Handicap tempo che, alla luce del risultato conseguito oggi, D’Amico e Zaugg saranno costretti a scontare anche in Gara 2.

Ma andando per ordine, il weekend imolese del binomio italo-sudafricano era cominciato bene, con il terzo migliore responso messo a segno al termine del primo turno di qualifiche proprio da D’Amico e la pole position di Zaugg, più veloce alla conclusione della seconda sessione cronometrata.

Il pilota romano è stato poi perfetto al “pronti-via”, guadagnando una posizione dopo avere affiancato all’interno della staccata del Tamburello la vettura gemella di Bar Baruch e portandosi secondo. Da quel momento in avanti, D’Amico ha dovuto guardarsi dagli attacchi dell’israeliano, costantemente nella sua scia.

Ma già nel corso della seconda tornata, un incidente nelle retrovie ha fatto sì che intervenisse la safety car ricompattando il gruppo. Dopo due giri di neutralizzazione, alla ripartenza il veloce pilota laziale ha ancora mantenuto il secondo posto fino al 20° minuto, per poi retrocedere terzo. Ed è in questa posizione che D’Amico ha lasciato il volante al suo compagno di squadra Zaugg.

Quest’ultimo è stato quindi straordinario, rendendosi autore di una rimonta che lo ha portato nelle fasi conclusive ad occupare appunto la seconda posizione, tentando (invano) un sorpasso ai danni del leader a poche curve dalla bandiera a scacchi, ma accontentandosi alla fine di un podio preziosissimo e di altri punti importanti nell’ottica della classifica generale.

Domani la sfida si rinnoverà a partire dalle ore 12.40 con Gara 2, sempre con la diretta televisiva su AutoMotoTv (visibile sul canale 148 di Sky) ed in web-streaming sul sito internet acisportitalia.it ed il canale Sportube.tv.