TEMPESTINI_2405

ERTS-Hankook Competition sulla terra “tricolore” del Rally Adriatico

Simone Tempestini e Stefano Baccega cercheranno nuovi stimoli nella prima delle due gare su terra della stagione.

Lugano, Marchetti e Beatrice Calvi, prima nella classifica “femminile”, pronti a dare conferma dell’interessante avvio stagionale su asfalto.

ERTS Hankook Competition si getta nuovamente nella mischia del Campionato Italiano Rally, questo fine settimana, al 23° Rally Adriatico, nelle Marche, prima delle due gare su fondo sterrato che compongono la corsa tricolore.

Occhi di nuovo puntati sul 21enne trevigiano Simone Tempestini, affiancato da Giovanni Bernacchini, con il quale durante il fine settimana appena trascorso si è piazzato al primo posto nella categoria WRC-3 all’appuntamento iridato del Portogallo. Il portacolori della Scuderia Winners Team, con la Ford Fiesta R5 del Team Bernini Rally, dopo la bella prova fornita in chiave “tricolore” alla Targa Florio (ove era al debutto), con la quale si è assicurato la seconda posizione nel Trofeo Rally Asfalto e la quinta nell’assoluta piloti, ha poi corso e vinto in Romania al Rally Arad. Da inizio mese ha accumulato, insieme al Rally Portogallo, circa 500 chilometri di esperienza su fondo sterrato e la gara di Cingoli, che ha già corso, avrà certamente meno segreti per lui che non le altre su asfalto (tutte viste sinora per la prima volta), avrà un target importante: quello di avvicinarsi al podio tricolore.

Da seguire anche lo svizzero 25enne Stefano Baccega, assecondato da Marco Menchini, pure lui su una Ford Fiesta R5 ma del Team Erreffe. Il giovane ha delineato la forte crescita tecnica anche alla Targa Florio e nella gara marchigiana punta soprattutto a fare esperienza su un fondo che conosce poco.

Il programma tricolore di ERTS Hankook Competition a Sanremo schiererà anche Beatrice Calvi/Cristina Caldart (Peugeot 208 R2), le quali sono al debutto su fondo sterrato, dove avranno il difficile compito di difendere la leadership nella classifica femminile. Vi saranno poi Manuel Lugano/Luca Beltrame (Peugeot 208 R2) e Sergio Marchetti/Lorena Boero (Renault Clio R3).

Le sfide sul fronte degli pneumatici. Con il numero di pneumatici contingentato per regolamento, i piloti e le rispettive squadre dovranno studiare con precisione le proprie mosse sul piano strategico su una strada molto scorrevole e compatta, nella sua interezza non molto accidentata ma che in caso di pioggia può rivelarsi estremamente scivolosa. Ai piloti toccherà saper gestire al meglio gli pneumatici con queste caratteristiche di fondo, sarà un compito difficile. Da parte di chi avrà a disposizione vetture integrali, ma anche per chi avrà a disposizione trazioni anteriori, si tratterà di prendere il giusto ritmo per sfruttare al meglio la scorrevolezza delle gomme e della strada, soprattutto nelle zone dove servirà trazione. Zone nelle quali, comunque, occorrerà molta attenzione nel non stressarle in modo eccessivo.

Foto Davide Bonaventuri