mille_3103

Tributo a Eugenio Castellotti domenica la Mille Miglia fa tappa Lodi

Sono trascorsi 60 anni dall’impresa di Eugenio Castellotti alla XXIII Mille Miglia. Era il 29 Aprile 1956 quando il campione lodigiano conquistò una vittoria straordinaria in una delle edizioni più dure della corsa. Partito da Brescia alle ore 5.48 del mattino su una Ferrari 290 MM Scaglietti raggiunse Roma e ritornò a Brescia con condizioni atmosferiche proibitive impiegando 11h 37.10” alla media di 137,442 km/h.

Per celebrare quel grande successo, il Club AutoMotostoriche dedicato a Eugenio Castellotti, con la collaborazione del Comune di Lodi, ha ottenuto dal Comitato organizzatore della Mille Miglia 2016 di far transitare i concorrenti dal centro di Lodi con controllo-timbro in piazza della Vittoria.

Il Tributo a Eugenio Castellotti è in programma domenica 22 maggio nell’ambito della quarta e ultima tappa della Mille Miglia. Il primo concorrente, in arrivo da Cremona, entrerà alle ore 8 in piazza della Vittoria da corso Vittorio Emanuele per percorrere tre lati della piazza e fermarsi davanti al Duomo per il controllo e proseguire verso corso Umberto, corso Adda, via Defendente e viale Milano per poi rendere un simbolico omaggio a Eugenio Castellotti transitando di fronte al Cimitero Maggiore dove è sepolto.
Un’altra vettura della Casa di Stoccarda, una Porsche 356 Speedster del 1955, completa il gruppo del Club AutoMotostoriche Eugenio Castellotti. Alla guida ci sarà Daniele Belluto con navigatore Paola Belluto.