Brambilla_1905

La scuderia Abs Sport al via del rally nazionale di Varallo

Nuovo impegno per la scuderia Abs Sport, questa volta è il Rally di Varallo a catturare l’attenzione con la partecipazione dei fratelli olginatesi Roberto e Sergio Brambilla. Equipaggio di lunga militanza nei rally, con oltre 25 anni di gare alle spalle e una grande passione che coinvolge tutta la famiglia. In alcune occasioni è anche la sorella Maria Rosa che si alterna nel ruolo di navigatore dei due fratelli. Particolarità, Roberto non ama gareggiare come navigatore, mentre il fratello Sergio non si pone problemi tra guidare o fare il co-pilota. L’importante è correre per i fratelli Brambilla, che da diverse stagione si dividono la Peugeot 106 di 1.3 classe A5, portata in gara su e giù per l’Italia in tantissime occasioni.
Sabato 21 e domenica 22 maggio sarà il rally di Varallo l’obiettivo dei fratelli Brambilla, per la prima volta al via della gara piemontese. Gara che quest’anno è stata rinnovata nel format, passando da ronde a rally nazionale. In programma 7 prove speciali molto tecniche tra Varallo e Borgosesia, per un totale di 63 km di speciale e 202 km complessivi.
“E’ un rally selettivo nel percorso, come piace a noi, per questo l’abbiamo scelto – dice Roberto -. Non seguiamo un campionato in particolare, ma andiamo in Piemonte con l’obiettivo di lottare per il podio di categoria, sapendo che dovremo affrontare una concorrenza locale agguerrita. Quando si parla di speciali come La Colma, Agarla, Parone, Rozzo, la conoscenza del percorso diventa fondamentale. Ma i rally sono belli anche per questo, quando le sfide diventano impegnative e la lotta oltre che con gli avversari è anche con te stesso. Siamo comunque fiduciosi di riuscire a fare bene”.