SMIDERLE_1205

TORNA IL RALLY A SCHIO

Dopo un’assenza di tre stagioni dai calendari nazionali la neonata Scuderia P.S.G. Rally, per il 9 e 10 luglio andrà a riproporre una delle gare più amate del nord-est. Cinque le prove speciali previste, con il valore aggiunto della partenza in centro a Schio, in Piazza Rossi. Stimoli rinnovati e massima sinergia con l’Amministrazione Comunale di Schio e con alcuni partner di spessore per riportare la gara all’importanza che ha avuto.

Torna il Rally Città di Schio. Dopo tre stagioni di assenza dai calendari sportivi nazionali, il 2016 sarà l’anno della ripartenza per una delle gare più amate del nord est, la culla dei rallies italiani.

Fissato per il 9 e 10 luglio, si chiamerà 1° Rally Day Città di Schio, organizzato dal giovane sodalizio scledense P.S.G. Rally, forte di una significativa impronta femminile, che ha voluto fortemente riproporre la gara per riportarla nel giro di poche stagioni ai fasti di un tempo, come ad esempio accadde nel 2007 che fu finale della Coppa Italia.

UNA STORIA DA NON PERDERE

La storia “dello Schio”, infatti, è gloriosa, nell’albo d’oro delle ben 26 edizioni disputate risultano nomi come “Lucky”, Corradin, Ceccato, il compianto Zenere, Battaglin, Bianco, Gasparotto, il còrso Campana, sino all’ultimo vincitore del 2012, il locale Andrea Smiderle. Una storia importante, che non si poteva lasciare negli annali e che è stato deciso di proseguire con un nuovo corso, con nuovi stimoli, con nuove persone in regia. Anche con al fianco diversi partner economici e soprattutto con un dialogo costruttivo con le Istituzioni.

UN FORMAT RINNOVATO

Un nuovo format, è all’orizzonte, quello di due sole prove speciali diverse, una da ripetere per tre occasioni e l’altra per due. Sarà un tracciato snello, che per adesso non viene rivelato per evitare ricognizioni abusive e per non creare disagio ai cittadini residenti nelle zone interessate, oltre che conferire al confronto sul campo la massima trasparenza.

UN EVENTO PER IL TERRITORIO

Il 1° RallyDay Città di Schio viene inteso anche come forma di comunicazione del territorio, per questo è stata avviata una forte e costruttiva sinergia con l’Amministrazione Comunale di Schio, pertinente a promuovere i luoghi con lo sport, grazie soprattutto al turismo emozionale”, quello proprio attratto dall’evento, capace di catalizzare un importante flusso di appassionati in almeno tre giorni intorno alla gara.

Della valenza mediatica per il comprensorio scledense ne sono convinte anche alcune importanti realtà economiche della zona, che hanno aderito alla proposta della P.S.G. Rally, come la GPS Group, che ospiterà i riordinamenti durante la sfida, oppure come la Ecor, nella cui struttura vi sarà organizzato il riordinamento notturno tra il sabato e la domenica.

LA CERIMONIA DI PARTENZA IN CENTRO A SCHIO

Dell’importanza che verrà data all’evento il tratto distintivo sarà la cerimonia di partenza che sarà in Piazza Alessandro Rossi a Schio, in centro, davanti al magnifico duomo di San Pietro, oggi in stile neoclassico, ma che prende origini dal decimo secolo, sulla sommità del colle Gorzone, un piccolo sperone roccioso, ultimo tratto della lingua di terra che si incunea nel centro cittadino.

Sarà il contesto ideale per dare il via all’edizione della rinascita di una gara di cui in questi tre anni scorsi in molti hanno percepito la mancanza.

PROGRAMMA DI GARA

Il via verrà dato sabato 9 luglio dalle ore 20,30, poi i concorrenti porteranno le vetture nel riordinamento notturno, dal quale il primo concorrente ne uscirà l’indomani a partire dalle ore 9,01 di domenica 10. Seguiranno le sfide con il cronometro, prima della bandiera a scacchi che sventolerà nel piazzale antistante il palasport di Schio dalla ore 18,01. Tre i “Service Area” previsti, tutti nel piazzale pubblici spettacoli, sempre in zona Palasport.

Nella foto: Smiderle-Marchi, i vincitori dell’ultima edizione disputata, nel 2012.