ghidini_1105

10 Maggio 2016 – Primi test per Matteo Ghidini in vista del debutto nel CEV 2016

Tre intense giornate di test sul circuito di Aragon, in Spagna, hanno salutato l’ingresso del forte centauro di Concorezzo, il sedicenne Matteo Ghidini, nel FIM CEV Repsol 2016, il “mondialino” junior della Moto 3, anticamera per l’accesso al Campionato Mondiale.
Matteo Ghidini, che ha rinunciato a partecipare al CIV per poter gareggiare nel Moto 3 Junior World Championship, ha accettato la proposta del team Cruciani e prenderà parte al Campionato a partire dalla prossima gara, avendo rinunciato a partecipare ai primi appuntamenti per mancanza di preparazione. Ha preferito, infatti, svolgere tre intense giornate di test prima di cimentarsi in un campionato altamente competitivo come quello del CEV.
Il debutto non poteva aver miglior esito. L’affiatamento con la squadra è cresciuto di giorno in giorno, la moto è migliorata con il passare dei giri e la soddisfazione alla fine è stata per entrambi, pilota e squadra. Matteo ha complessivamente coperto un centinaio di giri, senza commettere particolari errori e soprattutto ha fornito indicazioni precise al team al fine di permettergli di “cucire” la moto a misura di pilota. Il risultato sono stati tempi sempre in miglioramento e, nonostante il meteo abbia condizionato le giornate, con pioggia a intermittenza in tutti e tre i giorni, i crono sono stati davvero molto positivi, considerando anche che le temperature non erano assolutamente le migliori per ottenere tempi di rilievo ed hanno reso poco paragonabili i crono con i tempi della gara della scorsa stagione, svoltasi d’estate e con il sole.
La ciliegina sulla torta Matteo Ghidini l’ha messa il sabato: ha partecipato ad una gara organizzata sul circuito di Aragon e dopo una grande e lunga battaglia, è riuscito ad ottenere la terza posizione. Un risultato che infonde ancor più fiducia in vista del debutto ufficiale nel campionato nella gara di fine Maggio, che si disputerà proprio sul circuito di Aragon.
Non ha nascosto la sua soddisfazione Matteo al rientro in Italia: “Devo dire che la squadra mi ha fatto una ottima impressione e mi ha assistito al 100%, seguendo le mie indicazioni ma anche insegnandomi molte cose, visto che sono al debutto su una Moto 3. Con l’ingegnere, i telemetristi e i meccanici ho subito instaurato un ottimo feeling e devo dire che ogni volta che davo le mie indicazioni, eseguivano alcune modifiche e i risultati in pista confermavano che eravamo sulla strada giusta. Certo, questa non sarà una stagione facile, debutterò in un Campionato altamente competitivo, dove lo scorso anno ha vinto Nicolò Bulega con la squadra di Valentino Rossi. Proprio Bulega si sta dimostrando uno dei migliori debuttanti nel Campionato Mondiale Moto3, a conferma che il CEV è davvero una ottima palestra. Qui sono presenti alcune emanazioni delle squadre del mondiale, quindi per noi del Team Cruciani sarà davvero una grande sfida. Mi aspetto di ben figurare e di poter ottenere molte soddisfazioni, ma non sarà facile in quanto sia la categoria che le piste per me sono completamente sconosciute. E’ anche per questo che sto fremendo, non vedo l’ora di poter debuttare a fine mese!”