efinotti_1005

FINOTTI ALL’ESORDIO FIRMA LA PRIMA CROATA

Il pilota tagliolese centra la vittoria in gruppo 4 nel Rally Opatija, atto di apertura dell’Alpe Adria Cup 2016, al volante di una Peugeot 106.

Tante erano le incognite della vigilia per l’esordio di Eros Finotti nell’Alpe Adria Cup 2016 ma la determinazione del pilota di Taglio di Po ha cancellato con un netto colpo di spugna il tutto andando a mettere il primo, fondamentale, tassello per la rincorsa al titolo continentale.

Alla guida di una Peugeot 106, in configurazione gruppo N, Finotti ha ottenuto una netta vittoria in gruppo 4, davanti al connazionale Scalzotto, raccogliendo i primi punti pesanti per la propria campagna oltre confine.

Affiancato dal clodiense Nicola Doria il driver polesano si trovava per la prima volta ai nastri di partenza dell Rally Opatija, in territorio croato, dovendo fare i conti con quelle dinamiche nelle quali ci si imbatte all’esordio al di fuori dai patri confini.

Il cronometro non lasciava però trasparire tali difficoltà dato che Finotti prendeva subito le redini del comando nella propria classe nella prima fase di gara, con un buon margine sui diretti inseguitori, prima del fuori programma che poteva rimescolare le carte.

“Per noi è tutto nuovo e stimolante” – racconta Finotti – “in quanto non abbiamo mai vissuto una trasferta così lontani da casa. Siamo ad oltre quattrocento chilometri dal nostro territorio e non avendo mai corso all’estero ci stiamo adattando. Siamo partiti molto forte, andando sinceramente anche oltre le nostre aspettative, ma purtroppo sulla quinta speciale due commissari, in due postazioni distinte, ci hanno segnalato che la prova era stata sospesa. Abbiamo quindi rallentato il passo nell’attesa di incontrare la classica colonna ferma ma così non è stato ed il nostro vantaggio si è quasi del tutto annullato”.
Il margine di soli 5” su Scalzotto, al momento secondo alle spalle del pilota di Taglio di Po, non sembrava creare troppe preoccupazioni al punto che Finotti riprendeva il proprio cammino consolidando una prima posizione che non poteva e non doveva sfuggirgli di mano.

All’arrivo di questo Rally Opatija tanta la soddisfazione per l’equipaggio composto dal polesano e da un impeccabile Nicola Doria alle note alla guida della piccola trazione anteriore francese, messa in campo da Stefano Trevisiol, che ha marciato come un orologio svizzero.

“Iniziare la stagione con una vittoria dà sempre tanta fiducia” – racconta Finotti all’arrivo – “ma se consideriamo come è maturato questo risultato il tutto assume un sapore ancor più gradevole. Una delle gare più difficili che abbia mai affrontato: speciali molto veloci e sporche e un ambiente del tutto inedito per noi non ci han reso la vita facile. Grazie a Nicola che si è rivelato fondamentale nelle pubbliche relazioni grazie al suo inglese e a Trevisiol per la vettura perfetta messa a disposizione nonché a tutti i partners che ci hanno permesso di essere qui”.

Prossimo appuntamento per Finotti sarà il 1° Hirter Karnten Rallye, che si disputerà in Austria durante la prima settimana di Giugno, con l’obiettivo di puntare ad una possibile doppietta.