Citroen_0905

Debutto in salita per la nuova Citroën C3 MAX TCR nel Campionato Italiano Turismo

Impegnativo weekend per la piccola di casa Citroën che in Gara 1 è costretta al ritiro nel finale per un fuoripista di Andrea Stassano (Quattroruote), che impedisce al compagno Marco della Monica (Car) di prendere parte a Gara 2 (Adria, Ro, 9 maggio 2016) ­ Il circuito di Adria ha ospitato il primo appuntamento stagionale del Campionato Italiano Turismo e ha visto il debutto della Citroën C3 MAX, affidata per l’occasione alla coppia di giornalisti/piloti composta da Andrea Stassano (Quattroruote) e Marco della Monica (Car). I due piloti, assistiti dai tecnici di 2T Course & Reglage e da Massimo Arduini, team principal della scuderia, hanno trasmesso utili informazioni al team in vista del futuro lavoro di sviluppo e messa a punto della vettura per il proseguimento della stagione. La piccola di casa Citroën ha dimostrato fin dalle prove libere il suo buon potenziale e durante il lungo weekend ha cercato di migliorare le performance con tempi vicini alle vetture con cilindrate e potenze ben superiori. La vettura presenta un assetto rivisitato con l’adozione di un set-up più rigido, più cavalli (circa 300 Cv al posto della precedente versione CITE di 250 Cv), aggiornamenti alla carrozzeria e al peso per renderla conforme al nuovo regolamento TCR, anche se la C3 MAX in questo primo appuntamento stagionale del CIT è stata fortemente penalizzata dal peso eccessivo imposto quest’anno. Massimo Arduini, team principal di 2T Course & Reglage, ha così commentato: ” Lo scopo dell’iniziativa di Citroën Italia è quella di poter far vivere ai giornalisti italiani le emozioni delle gare in circuito, pertanto nulla ci si aspetta da loro in termini prestazionali. Nonostante ciò sia Andrea Stassano (Quattroruote) sia Marco della Monica (Car) hanno dimostrato non solo grinta, ma anche talento da piloti professionisti. La loro dedizione, l’attenzione massima ai dettagli e la curiosità, hanno permesso loro di migliorarsi pian piano ogni volta che sono scesi in pista. L’uscita di strada di Andrea a pochi giri dal termine di Gara 1 è stata unicamente frutto della stanchezza e della non conoscenza dei propri limiti in circuito. Il prossimo anno lo aspetto fiducioso”. Dichiarazione di Marco della Monica: “E’ stato un weekend magnifico malgrado non l’abbia finalizzato con la gara. Ma vivere con i ragazzi della Procar e con Massimo Arduini come team manager è stato divertente ed istruttivo. La C3 MAX si è rivelata vettura coesa e molto sincera da guidare, anche se il peso eccessivo imposto dalla Federazione (140 kg) ne ha mortificato le potenzialità. Durante le prove libere ho avuto modo di comprenderla a fondo anche grazie al costante collegamento radio con Arduini che mi suggeriva le migliori tecniche di guida per poterla sfruttare e aiutandomi a scoprire in poco tempo le grandi doti di frenata, inserimento e trazione. Nelle qualificazioni ufficiali sono riuscito a staccare un tempo che mi ha consentito di limitare non poco il distacco dalle vetture più performanti della categoria abbassando di un secondo e mezzo il mio miglior crono delle libere. Per il proseguo del Campionato la C3

MAX, con l’atteso alleggerimento promesso dalla Federazione, sarà sicuramente un osso molto duro per tutti gli altri concorrenti del TCR”. Dichiarazione di Andrea Stassano: “Ho coronato il sogno di fare una gara con la Citroën C3 MAX. Sono riuscito a girare di più in qualifica, ma per la gara ero pronto. Sono partito abbastanza bene e poi c’è stato un bel duello con una Honda Civic. La C3 MAX, pur penalizzata da una zavorra eccessiva, era veloce ed equilibrata. Purtroppo, quando pensavo di essere già decimo, sono uscito al tornantino. Ma quella del CIT è stata una gran bella esperienza. Mi spiace per il team e per Marco che non ha potuto correre in Gara 2″. Il prossimo appuntamento del Campionato Italiano Turismo 2016 sarà nel weekend del 12 giugno presso l’Autodromo Marco Simoncelli di Misano Adriatico.